QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino, i primi docenti abilitati a insegnare discipline non linguistiche in lingua straniera

mercoledì, 11 settembre 2013

Trento – La scuola trentina, prima in Italia, ora dispone dei docenti CLIL abilitati a insegnare discipline non linguistiche in lingua straniera. Venerdì 13 settembre alle ore 15.00 al Dipartimento di Lettere e Filosofia la consegna dei primi attestati del corso di perfezionamento universitario in Metodologia CLIL. La collaborazione tra Università di Trento e IPRASE del Trentino.esami_maturità

Nuovo primato per la scuola trentina, da anni laboratorio di iniziative all’avanguardia sul piano nazionale. Saranno conseguite in Trentino, infatti, le prime abilitazioni per insegnare discipline non linguistiche in lingua straniera negli istituti superiori di secondo grado della Provincia, così come previsto dalla recente Riforma dei Licei, decisa a livello ministeriale.

Nell’ultimo anno di tutti gli istituti superiori di secondo grado e a partire dal terzo anno in tutti i Licei linguistici sarà infatti obbligatorio insegnare in lingua straniera almeno una disciplina non linguistica. Per farlo, i docenti devono aver conseguito l’abilitazione in “Metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning)”. Il Trentino si è attivato subito e, grazie alla collaborazione tra IPRASE e Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento, sono partiti già nell’anno accademico 2012/13 i primi corsi abilitanti per docenti già in possesso della certificazione di livello C1 nella lingua straniera.

I primi docenti a ultimare il corso di perfezionamento in “Metodologia CLIL” riceveranno il loro diploma venerdì prossimo, 13 settembre, in occasione della cerimonia che si terrà alle ore 15.00 al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento (via Tommaso Gar, 14 – aula 224). Oltre alla coordinatrice del corso, Federica Ricci Garotti dell’Università di Trento e al direttore dell’IPRASE, Luciano Covi, interverranno alla cerimonia per la Provincia autonoma di Trento l’assessore all’istruzione Marta Dalmaso e il responsabile dell’Ufficio supporto giuridico del Dipartimento della Conoscenza, Livio Degasperi, mentre per l’Università di Trento saranno presenti il direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia, Fulvio Ferrari e il delegato di Ateneo per la formazione, Remo Job.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136