QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Tragedia sulla strada a Dimaro: oggi il riconoscimento di Del Po

martedì, 25 giugno 2013

Dimaro – Sarà riconosciuto soltanto oggi dalla moglie Monica,  Mauro Del Po, il 46 enne, originario di Piateda  e residente a Teglio, che domenica attorno alle 17 ha perso la vita sulla statale 42 del Tonale, all’altezza di Dimaro. Il valtellinese, conosciutissimo per la sua passione per le moto e lo sci, stava percorrendo con tre amici la statale 42, in direzione Malè, quando per cause tuttora al vaglio dei carabinieri,  ha perso il controllo della sua Harley Davidson  ed è finito contro il guard rail; l’impatto non gli ha lasciato scampo. Una fatalità, visto che dopo avere imboccato lo svincolo che da Dimaro porta verso Malè da un lato e dall’altro a Campiglio,  ha sbandato finendo contro il guard rail. Da verificare anche l’assetto del fondo stradale in uno degli svincoli più pericolosi della zona.  Mauro Del Po era titolare di una ditta artigianale a Teglio ed era appassionato e esperto di motori. Come fabbro aveva lavorato negli ultimi mesi in centro e alta Valtellina per alcune opere pubbliche e con i privati. Tra gli amici di Teglio c’è sgomento per quanto accaduto: “Era sempre prudente”. La salma è all’obitorio di Dimaro. Quando l’ambulanza di Ossana è giunta a Dimaro, per il motociclista  non c’è stato nulla da fare e  vani sono stati anche i soccorsi di un’unità specializzata giunta in elicottero da Trento. I familiari sono stati immediatamente avvisati e sono tornati da una breve vacanza. Oggi ci sarà il riconoscimento da parte della moglie Monica, poi la salma sarà trasportata in Valtellina e decisa la data delle esequie. Lascia la moglie e una figlia in tenera età. Era inseparabile dalla Harley Davidson, che possedeva da anni;  appena aveva un po’ di tempo saliva in sella per una gita. Quella di domenica è stata purtroppo l’ultima e oggi in tanti lo ricordano per il affetto e simpatia: ” Ciao, Mauro”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136