QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Tour of the Alps, novità ciclistica: dopo il Giro del Trentino nasce quello dell’Euregio

martedì, 6 dicembre 2016

Trento – Professionisti e appassionati del pedale devono tenersi pronti ad una grande novità: dal 17 al 21 aprile 2017 arriva il “Tour of the Alps”, la più importante manifestazione ciclistica dell’Euregio che si snoderà attraverso i territori di Tirolo, Alto Adige e Trentino. Partenza da Kufstein, arrivo a Trento dopo cinque tappe molto impegnative e adatte agli scalatori, il percorso che verrà ufficializzato definitivamente a gennaio.

platter-rossi-kompastcher

Ieri sera i tre presidenti dell’Euregio, Arno Kompatscher, Günther Platter e Ugo Rossi hanno sancito la nascita della nuova corsa a tappe con la firma del protocollo d’intesa, atto carico di significato sportivo e simbolico: un’unione oltre i confini.

Negli ultimi 40 anni il Giro del Trentino, predecessore del “Tour of the Alps”, è stata una delle competizioni più blasonate del panorama ciclistico internazionale, fungendo da apripista al Giro d’Italia: non è un caso, infatti, che tra i vincitori figurino ciclisti come Francesco Moser e Vincenzo Nibali (Nella foto da sinistra Platter, Rossi e Kompatscher).

“Dopo 40 anni di appassionante storia del Giro del Trentino – hanno sottolineato Kompatscher, Rossi e Platter – inizia una nuova avventura dallo spirito euroregionale. Le Alpi sono uno spazio abitato da una comunità che condivide natura, storia e cultura, e anche lo sport è veicolo per avvicinare le popolazioni andando oltre i confini, con il comune obiettivo di valorizzare un corretto stile di vita e promuovere il concetto di mobilità sostenibile”. Per il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, “questa manifestazione non solo creerà un forte ritorno d’immagine per tutti i territori coinvolti, ma porterà all’attenzione generale l’importanza della collaborazione fra Regioni diverse, ma con una storia e un vissuto comune. Lo sport rappresenta uno strumento in grado di trasmettere i valori dell’Euregio, e di far comprendere in maniera concreta quali vantaggi può portare a Tirolo, Alto Adige e Trentino”. Dal canto suo, invece, Günther Platter ricorda che “nel 2018 il Tirolo ospiterà i mondiali di ciclismo su strada, e sono particolarmente soddisfatto che con il “Tour of the Alps” si possa vivere un’altra manifestazione ciclistica di così alto profilo”.

Per la buona riuscita del progetto, i tre enti preposti al marketing territoriale, ovvero Tirol Werbung, IDM Alto Adige e Trentino Marketing, collaboreranno strettamente tra loro sul piano operativo. Il tema del ciclismo, infatti, unisce tutti e tre i territori, che si presentano come importanti destinazioni turistiche proprio per gli amanti delle due ruote. Il logo comune del “Tour of the Alps”, che rispecchia i colori dei tre partner dell’Euregio, rievoca volutamente quello del campionato mondiale di ciclismo su strada UCI del 2018 a Innsbruck, e punta a diventare un traino per far conoscere ad un pubblico il più vasto possibile le pecularità dei tre territori rivalutando ulteriormente sia il turismo, sia l’economia. Dal punto di vista tecnico, la parte organizzativa della manifestazione sarà gestita dal Gruppo Sportivo Alto Garda.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136