Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Terzolas: Stelvio e turismo, alla Torraccia si discute di “Parco che vorrei”

mercoledì, 27 settembre 2017

Terzolas – “Parco che vorrei”, alla Torraccia oggi alle 20.15. Stelvio e turismo sostenibile, appuntamento a Terzolas (Trento).  Riprende il percorso di partecipazione “Il Parco che vorrei”, promosso dal Comitato provinciale di coordinamento e di indirizzo del Parco Nazionale dello Stelvio trentino e dalla Provincia autonoma.

Il primo incontro si svolgerà a Terzolas alla Toraccia, alle 20.15, questa sera. Obiettivo del percorso è definire le scelte strategiche e di pianificazione del Parco assieme alle persone che vivono nel territorio del Parco. L’appuntamento è dedicato ad approfondire il tema del turismo sostenibile e, con l’ApT della Val di Sole e Trentino School of Management, fare il punto su quanto emerso finora sul tema, anche in relazione alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette (CETS), strumento per gestire al meglio lo sviluppo del turismo sostenibile.Parco Stelvio

All’incontro parteciperanno il dirigente del Servizio aree protette e sviluppo sostenibile Claudio Ferrari, Fabio Sacco, APT Valle di Sole e Alessandro Bazzanella, Trentino School of Management. A loro il compito di inquadrare quanto posto al confronto e discussione in piccoli gruppi, una modalità che ha riscosso finora buoni risultati.

Quattro i temi individuati: 1. Non solo estate, l’offerta turistica in autunno e primavera; 2. Non solo sci, esperienze invernali per l’ospite che non scia; 3. Dove vanno i nostri ospiti? Flussi esperienze, servizi; 4. Quale sostenibilità? Strumenti e certificazioni per il turismo green.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136