QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Terzolas: premiate dal Governatore Rossi le migliori tesi dei giovani della Val di Sole

lunedì, 19 ottobre 2015

Terzolas – Un premio alle migliori tesi solandre. Il Governatore Ugo Rossi ha incontrato i giovani premiati a Terzolas. Riconosciuto l’impegno e l’interesse culturale e scientifico per il territorio. a palazzo Torraccia di Terzolas (Trento), sede della Biblioteca Storica del Centro Studi per la Val di Sole, dove un gruppo di giovani ha ricevuto un premio per le tesi di fine ciclo di studio alla presenza del Governatore Ugo Rossi.

Si tratta di lavori che hanno avuto per oggetto aspetti e tematiche ritorrente Noce, malè 1guardanti l’ambiente o la storia della Val di Sole. Il governatore Rossi, nel complimentarsi con i giovani laureati, ha sottolineato l’impegno del governo trentino a potenziare l’attrattività degli studi universitari nei confronti degli studenti provenienti dal nostro territorio.

Nel contesto della premiazione è stata, infatti, presentata una ricerca curata da Christian Arnoldi, docente di Sociologia della comunicazione a Rovereto, che ha voluto indagare sugli esiti occupazionali o di prosecuzione degli impegni di studio dei laureati premiati negli scorsi anni. Il Governatore Rossi ha evidenziato che il dato occupazionale in Trentino è in ripresa, tanto che oggi rispetto al recente passato, ci sono più persone che lavorano e anche più giovani.

“L’Università di Trento – ha aggiunto – di fronte ad un calo delle immatricolazioni a livello nazionale, ha conosciuto un aumento degli iscritti, soprattutto dei fuori sede. Le motivazioni sono legate sia alla qualità dell’Ateneo sia al tipo di sostegno al diritto allo studio offerto dal Trentino”. È necessario però che gli studenti universitari trentini aumentino, in vista di un beneficio futuro per tutto il territorio. “Una maggiore attrattività e strumenti di diritto allo studio maggiormente favorevoli per gli studenti locali saranno le linee guida per i prossimi anni, senza dimenticare la nostra apertura verso altre realtà” ha proseguito Rossi.

Infine, un incoraggiamento agli autori delle tesi premiate, a sentirsi partecipi delle attività culturali del territorio: “Abbiamo bisogno di persone che abbiano il desiderio di stimolare la crescita delle nostre comunità” ha concluso il Governatore, ricordando che il Centro Studi per la Val di Sole, con il suo impegno, ha contribuito ad aumentare la qualità della vita solandra. Le tesi presentate oggi spaziano dallo studio della gestione agricola del territorio e delle malghe a quello dell’arte e architettura storiche in valle, dal problema della retrocessione dei pascoli e dei ghiacciai alla linguistica storica. I giovani hanno illustrato i loro lavori e ricevuto un premio in denaro e alcune pubblicazioni; questi i loro nomi: Mattia Precazzini, Ivan Migazzi, Veronica Berti, Aldo Fezzi, Silvia Depretis, Erika Maistrelli, Christian Brida, Valerio Rossi, Silvia Coraiol.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136