QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Terziario e turismo in Trentino: patto tra associazioni di categoria e sindacati sulla Società Consortile di Servizi

lunedì, 13 giugno 2016

Trento – Terziario e turismo: consorzio unico degli enti bilaterali al via. Associazioni di categoria e sindacati firmano lo statuto della costituendo la società consortile di servizi.

Riva del Garda 0

Entro settembre potrebbe essere operativa la società unica di servizi dei tre enti bilaterali trentini (per il turismo Ebitur e per il terzario EbTT ed Enbit), che garantirà l’ottimizzazione delle risorse e dei servizi erogati a favore dei lavoratori. Nella sede di Confcommercio Trentino, i rappresentanti delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali hanno firmato lo Statuto della costituenda “società bilaterale del turismo e del terziario”.

Al tavolo erano presenti, in rappresentanza delle parti, Roland Caramelle (Filcams Cgil), Lamberto Avanzo (Fisascat Cisl), Walter Largher (Uiltucs), Giorgio De Grandi (Associazione commercianti al dettaglio), Valter Nicolodi (Associazione Attività di servizio), Sebastiano Sontacchi (Fiavet), Marco Fontanari (delegato per il lavoro di Confcommercio Trentino), Paolo Mondini (Associazione grossisti e PMI), Giorgio Buratti (Associazione pubblici esercizi), Gloria Bertagna Libera (Confesercenti ed Enbit), Alberto Bertolini e Roberto Pallanch (Asat) e Laura Bolgia (EbTT).

La firma dello Statuto consentirà di rendere operativo il consorzio (questa la forma individuata per il nuovo soggetto) presumibilmente già entro il prossimo settembre; l’obiettivo è migliorare l’efficienza e l’organizzazione dei servizi resi agli aderenti dei tre enti bilaterali. Il consiglio di amministrazione del nuovo consorzio sarà formato dai presidenti e dai vicepresidenti dei tre enti, mentre presidenza e vicepresidenza saranno affidate seguendo la regola dell’alternanza e della pari rappresentatività tra parti datoriali e sindacali, rispettandone in tal modo il carattere bilaterale. Lo scopo dell’accordo – spiegano i firmatari – è la costituzione di un soggetto prettamente operativo e non politico: quest’ultima funzione, infatti, rimarrà in capo ai tre enti bilaterali che orienteranno l’attività del consorzio unitario.

Successivamente alla costituzione della società consortile, gli enti dovranno provvedere ad adeguare i propri statuti secondo quanto previsto dalle indicazioni in sede nazionale; la costituzione del soggetto unitario, inoltre, consente la continuazione sugli altri punti delle trattative legate al contratto di secondo livello per i settori del terziario e del turismo. Condizione essenziale per la contrattazione territoriale, infatti, era la costituzione di un soggetto unico tra i tre enti bilaterali provinciali. Continuerà a seguire la costituzione della società l’avvocato Ivan Alberti che già aveva avuto l’incarico dalle parti sindacali e datoriali di curare l’iter di costituzione del consorzio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136