QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Spormaggiore: ladri di mele denunciati dai carabinieri di Cles

domenica, 5 ottobre 2014

Cles - I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cles hanno sorpreso due stranieri di 40 e 45 anni, nell’atto di rubare mele da un frutteto di Spormaggiore e, raccolta denuncia dall’agricoltore, li hanno denunciati alla Procura della Repubblica di Trento per il reato di furto aggravato.meleti agricoltura

I fatti risalgono al tardo pomeriggio di ieri, quando, sul far buio, l’equipaggio della gazzella, transitando lungo una strada secondaria del comune di Spormaggiore, ha notato un’autovettura ferma tra i filari di mele. Poiché generalmente a quell’ora la giornata di raccolta è ormai conclusa, i militari hanno deciso di avvicinarsi al veicolo sospetto per identificarne gli occupanti, così trovandosi di fronte due cittadini bulgari residenti in Vezzano i quali, con assoluta disinvoltura, consegnati i propri documenti d’identità, hanno affermato di essersi inavvedutamente trattenuta nei campi oltre l’orario di lavoro.

Tale spiegazione è apparsa alquanto inverosimile dato che diverse decine di chili di mele, per giunta raccolte all’interno di cassette differenti da quelle comunemente usate nei campi, avevano già trovato posto nell’autovettura con cui si erano addentrati nel meleto. I precedenti penali specifici emersi a loro carico e le ambigue affermazioni riguardo al’identità ed al recapito del datore di lavoro altro non hanno fatto che avvalorare negli uomini dell’Arma il sospetto di trovarsi di fronte a due ladruncoli.

Il proprietario del frutteto, più tardi rintracciato, non li ha infatti riconosciuti come suoi dipendenti ed ha ritenuto doveroso denunciare l’accaduto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136