QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Spormaggiore, accoltella la madre: i carabinieri arrestano 20enne per tentato omicidio

mercoledì, 31 dicembre 2014

Spormaggiore – Questa notte un 20enne di Spormaggiore ha sferrato una coltellata al collo della madre, ferendola in maniera seria. Il ragazzo è stato arrestato perché responsabile di tentato omicidio.

I FATTI
Un ventenne di Spormaggiore è stato tratto in arresto alle prime ore di oggi dai carabinieri della locale Stazione e da quelli della limitrofa Andalo, i quali sono intervenuti presso l’abitazione del ragazzo su segnalazione del pronto intervento sanitario 118, che aveva lì inviato del proprio personale per prestare soccorso ad una 47enne attinta da una coltellata.

I militari, intervenuti tempestivamente, hanno potuto raccogliere dalla vittima, prima del suo trasferimento presso l’ospedale di Trento, e dal marito della stessa, che per primo l’ha soccorsa, testimonianza di quanto poco prima verificatosi: nei fatti, alle ore 02.55 circa di quest’oggi, il figlio della suddetta coppia si è armato di un coltello per carne, quindi è entrato nella stanza da letto dei genitori, che ha sorpreso nel sonno, ed ha sferrato un fendente all’indirizzo della madre, attingendola al collo. Le urla della donna hanno svegliato il coniuge, il quale, reagendo con prontezza, è riuscito a disarmare l’aggressore prima di chiamare i soccorsi.CARABINIERI LARGE

La signora ha riportato una ferita importante ed attualmente è ricoverata, in prognosi riservata, presso l’ospedale di Trento.

Quanto alle circostanze che hanno portato al fermo del ragazzo, non si è ancora in grado di associare all’evidente dinamica dell’episodio un altrettanto certo movente. Non sono al momento infatti chiare le ragioni che hanno spinto il giovane a compiere lo sconsiderato gesto. Si indaga sulle abitudini del ventenne e su quanto lo stesso abbia fatto nelle ore immediatamente precedenti l’aggressione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136