QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Soccorso e vigilanza sulle piste da sci, il bilancio dei carabinieri del Trentino. Tutti i dati e le denunce: limitato il fenomeno dei “pirati”

giovedì, 14 maggio 2015

Madonna di Campiglio – Presentato al comando provinciale di Trento l’attività di vigilanza e soccorso sui comprensori sciistici del Trentino nell’ultima stagione invernale.Da Madonna di Campiglio a Pejo, dalla Paganella al Bondone per arrivare alle valli di Fiemme e Fassa l’attività dei militari sulle piste è stato incessante ottenendo un ottimo risultato.

Al termine della stagione sciistica 2014/15 è stato tracciato un bilancio sull’intensa attività di vigilanza e soccorso sulle piste di sci del Trentino svolta dai Carabinieri Sciatori e Rocciatori del Comando Provinciale di Trento, impegnati nello specifico servizio.

I carabinieri sciatori e rocciatori addetti al servizio di vigilanza e soccorso sulle pisattività sci carabinieri 3te da sci sono militari altamente qualificati per lo specifico servizio: oltre ad essere provetti sciatori, abilitati mediante selettivi esami presso il Centro di Addestramento Alpino di Selva Valgardena (Bolzano), possiedono nozioni di primo soccorso, hanno frequentato corsi di “tratto con il pubblico” e “pubbliche relazioni” e tutti sono conoscitori di almeno una seconda lingua straniera . Tale profilo, unito alla preparazione tecnico giuridica propria del Carabiniere, rende possibile offrire all’utenza un punto di riferimento altamente professionale.

La loro dislocazione territoriale consente di garantire la presenza attiva per tutta la stagione sciistica su tutti i principali impianti della provincia di Trento, durante tutto l’arco della settimana, festivi compresi, e per tutto l’orario d’apertura degli impianti di risalita.

I carabinieri sciatori e rocciatori, sono dotati di moderni equipaggiamenti, di motoslitte e di gatti delle nevi per consentire loro rapidi spostamenti anche nelle condizioni più avverse e nelle zone più impervie, tant’è che sono fattivamente impegnati anche alle ricerche di sciatori ed escursionisti dispersi sulle montagne innevate.

I compiti a cui sono chiamati i Carabinieri Sciatori sono di varia natura; essi vanno dall’assistenza, al controllo e all’intervento. In particolare, la specifica attività di vigilanza dei comportamenti pericolosi o lesivi dell’incolumità delle persone, oggi rafforzato dalla legislazione sulla regolamentazione dell’attività sciistica, ha consentito di contenere il fenomeno dei “pirati delle piste”, registrando nella stagione testé conclusa 4 infortuni con conseguenze mortali; altresì, dall’analisi dei dati relativi alle cause degli infortuni registrati, è emerso che le collisioni fra sciatori sono state solo il 14% circa, del totale degli incidenti rilevati.

L’azione di controllo e di intervento invece, è tesa alla prevenzione e repressione dei reati carabinieri sci trento 2che anche sulle piste possono essere consumati: ad esempio i furti di sci, di scarponi ecc., oppure l’ubriachezza molesta e qualunque altro comportamento lesivo dell’incolumità dei terzi sia sulle piste sia all’interno dei rifugi.

I DATI 

1.958 interventi di soccorso d’emergenza

1 intervento ove appropriate manovre praticate dai carabinieri sciatori hanno consentito di salvare vite umane

20 la cui gravità ha comportato l’impiego e il supporto di una eliambulanza

LE SANZIONI
122 contravvenzioni amministrative per mancato rispetto di norme e regolamenti

281 sciatori ammoniti e segnalati per comportamento pericoloso

63 servizi di assistenza, sicurezza ravvicinata di soccorsocarabinieri Trentino 1

3.221 persone identificate sulle piste da sci

3.221 persone identificate sulle piste da sci

LE DENUNCE
6 per truffa
9 per furto
7 per lesioni
1  esercizio abusivo di una professione
3 resistenza e  violazione a pubblico ufficiale
12 reati ambientali vari
9 altri reati


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136