QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rabbi: i carabinieri fermano due giovani in stato di ebbrezza. Autista con tasso alcolemico di 2,30 gr/l

lunedì, 14 dicembre 2015

Rabbi – Controlli dei carabinieri sul territorio, in particolare tra Cles, Rabbi, Riva del Garda e Borgo Valsugana. Il comando provinciale dei carabinieri di Trento ha proseguito nell’attività di monitoraggio del territorio provinciale anche dopo il ponte di Sant’Ambrogio, spaziando tra accertamenti su strada (con controlli mirati alla guida sotto l’influenza di alcool), perquisizioni per detenzione di stupefacenti (soprattutto su giovani soggetti) e con repressione di situazioni collegate a reati predatori (particolarmente “sentiti” dalla popolazione).

In particolare le Compagnie di Borgo Valsugana e Cles hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza rispettivamente un impresario edile che nel tardo pomeriggio di ieri, di rientro da un cantiere, conduceva il proprio autocarro con un tasso alcolemico pari a 2,30grammi/litro, mentre a Rabbi due giovani sono stati fermati dai locali carabinieri, perché ebbri. A Riva del Garda i locali carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno effettuato diverse perquisizioni, segnalando all’Autorità amministrativa un giovane venticinquenne, già noto alle cronache per reati legati allo spaccio, perché in possesso di alcuni grammi di hashish.carabinieri Cles 1

A Trento, nell’ambito di controlli mirati contro i furti effettuati su tutto il territorio comunale ed extra-comunale, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno fermato e denunciato un ivoriano neo maggiorenne che fuggiva dal negozio Oviesse di via Pregher dopo aver trafugato un capo di vestiario, mentre a Mezzolombardo la locale Arma denunciava e identificava compiutamente una nomade quarantenne trovata in possesso di una maneggevole “forbice da giardinaggio”, utilizzata generalmente (e specificatamente) per effettuare borseggi. La donna, sequestratole l’oggetto, è pure rimasta a piedi, trovandosi a bordo di auto priva di assicurazione che è stata sequestrata.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136