QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Presentata al MuSe la 42esima Ciaspolada: saranno le condizioni meteo a decidere il tracciato. 1500 le iscrizioni: la Val di Non è pronta

martedì, 16 dicembre 2014

Trento – A poco più di due settimane dalla data designata per la 42ª edizione, sono oltre 1.500 le iscrizioni pervenute al comitato organizzatore della Ciaspolada, che attende, al solito, i giorni delle festività natalizie per ricevere l’ondata più significativa di adesioni. Il 4 gennaio tutta l’alta Val di Non sarà in festa per accogliere la carica dei podisti e degli escursionisti che percorreranno con le racchette da neve ai piedi gli otto chilometri tracciati fra Romeno e Fondo o, qualora la temperatura si rivelasse particolarmente elevata, il percorso alternativo al Passo della Mendola già sperimentato con successo un anno fa.PARTENZA  33a CIASPOLADA 2006

L’evento è stato presentato questa mattina nella pregiata cornice della sala conferenze del MuSe. Gianni Holzknecht, a capo del Comitato organizzatore, ha ricordato i grandi sforzi che vengono compiuti per f ar funzionare una macchina complessa come quella che opera dietro le quinte della Ciaspolada, coordinata dalla Podistica Novella, e il ruolo decisivo giocato dai seicento volontari, senza i quali sarebbe impossibile accogliere un numero così elevato di ospiti. Sempre più ricca l’offerta di opportunità confezionate per chi si ferma in Val di Non per qualche giorno, fatta di eventi culturali e artistici, ma anche di occasioni per immergersi nella natura e degustare i sapori dell’enogastronomia locale.

Nel corso della presentazione hanno preso la parola anche il presidente dell’Apt della Val di Non Andrea Paternoster, il responsabile dell’ufficio marketing di Melinda Andrea Fedrizzi, il sindaco di Fondo Remo Bonadiman, il vicepresidente della Cassa Rurale Novella e Alta Anaunia Fernando Miccoli, il presidente di Cassa Centrale Banca Giorgio Fracalossi e l’assessore all o sport della Provincia Autonoma di Trento Tiziano Mellarini. Quest’ultimo ha ricordato la valenza promozionale della Ciaspolada per l’economia turistica della valle e ha sottolineato i grandi benefici che potrebbero derivare alla manifestazione e all’appetibilità del Trentino dall’inserimento di questa disciplina all’interno di quelle proposte dai Giochi Olimpici invernali. Inoltre ha comunicato che nella manovra finanziaria provinciale in discussione in questi giorni l’unico capitolo di spesa che non è stato ridotto è quello relativo allo sport, proprio per le ricadute fondamentali che garantisce all’economia turistica e alla salute dei cittadini.

L’appuntamento è dunque fissato per il 4 gennaio nell’Alta Val di Non. In questa edizione, per la prima volta, gli agonisti verranno divisi in tre categorie, Junior (1996 e 1997), Senior (dal 1995 al 1980) e Master (dal 1979 in giù) e la partecipazione darà diritto a d un beauty marchiato La Ciaspolada, uno yogurt, una bibita e un biglietto della lotteria (con premi molto ricchi), oltre che al pettorale decorato con l’opera di Fortunato Depero “L’uomo matita”. La chiusura delle iscrizioni è fissata per il 3 gennaio 2015 (il 24 dicembre per i gruppi), ricordando che fino al 31 dicembre ci si può iscrivere alla tariffa agevolata di 11 euro (14 euro con noleggio ciaspole) per la “non competitiva” e di 21 euro (24 euro con noleggio ciaspole) per la “competitiva”.

Nelle ultime due competizioni il successo è andato agli specialisti Alex Baldaccini e Isabella Morlini, che a inizio 2015 andranno in cerca di uno storico tris. Un’eco importante per la manifestazione deriva dal fatto che un ampio servizio sulla gara sarà trasmesso da RaiSport 1 martedì 6 gennaio alle ore 19,45 e in replica il giorno dopo alle 18,20.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136