Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Predaia, due giovani solandri fuggono a posto di blocco: inseguiti e arrestati dai carabinieri

sabato, 9 settembre 2017

Cles – I carabinieri della Compagnia di Cles hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione per lo spaccio di sostanza stupefacente due ventenni (A.P. e P.M.) della Val di Sole. I giovani sono stati sorpresi a un posto di controllo stradale attuato – intorno alla mezzanotte di ieri, in località Segno, Comune di Predaia – da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile. Quando hanno visto i militari hanno improvvisamente accelerato e si sono dati alla fuga.

carabinieri Cles 10

I carabinieri hanno quindi cominciato l’inseguimento che si è protratto per qualche chilometro, durante il quale il passeggero dell’auto in fuga ha fatto volare dal finestrino un involucro termosaldato contenente circa 150 grammi di marijuana.

A bordo del mezzo i carabinieri hanno successivamente trovato un bilancino di precisione, a casa del ragazzo alla guida dell’auto, invece, una pianta di canapa indiana alta circa due metri e giunta a maturazione. Il ragazzo aveva con sé diverse centinaia di euro che gli sono stati sequestrati perché credibile provento dell’attività di spaccio.

Le indagini sono concluse solo in parte: l’obiettivo degli investigatori è in questo momento stabilire se, come immaginabile, lo stupefacente sia stato reperito sulla piazza trentina o altrove. I due arrestati sono stati giudicati in tribunale di Trento con rito direttissimo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136