QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pomaria, l’edizione 2016 nel segno della solidarietà. Il ricavato dell’evento destinato alle popolazioni colpite dal terremoto

mercoledì, 5 ottobre 2016

Cles – Riecco Pomaria, l’edizione 2016 della manifestazione che terrà banco nel prossimo week-end in Val di Non nel segno della solidarietà. È ormai un appuntamento attesissimo dalla popolazione locale ma anche da un pubblico molto più vasto che ogni anno arriva in Trentino proprio in quest’occasione.

È la grande festa che celebra il raccolto delle mele in Trentino, un momento importantissimo per le comunità locali che è diventato una grande festa collettiva. Quest’anno ci sarà un motivo in più per partecipare.amatrice-1-melinda

Melinda ha scelto di cogliere quest’occasione per dimostrare la propria vicinanza alle popolazioni del centro Italia, così duramente colpite dal terremoto di questa estate. Tutto il ricavato della vendita delle mele Melinda durante la festa sarà infatti interamente devoluto alle famiglie vittime del sisma. Quest’iniziativa ha assunto dimensioni ancora più importanti coinvolgendo diversi fruttivendoli che in varie zone d’Italia si sono candidati a partecipare attivamente alla vendita solidale delle mele durante la manifestazione: di questi molti sono emiliani e intendono ricambiare così l’aiuto ricevuto in occasione del terremoto che li aveva danneggiati.

Sarà dunque una festa del tutto speciale, imperdibile per il significato particolare che assume e per i tradizionali appuntamenti che si alterneranno nel fine settimana. Si potranno degustare le prime mele del nuovo raccolto, che proprio durante Pomaria sarà nel pieno della sua attività. Tutti potranno cimentarsi nella delicata e difficile arte del raccolto, aiutati dalle famiglie di melicoltori che per l’occasione metteranno a disposizione i loro campi. Anche il ricavato di questa raccolta sarà devoluto dalla Strada della Mela a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.
Nei numerosi stand previsti si alterneranno diverse degustazioni in cui la mela si presenterà con tutta la sua versatilità e non mancherà occasione di apprendere qualche segreto goloso.

Quest’anno ci saranno alcune importanti novità rispetto alle passate edizioni di Pomaria, a partire dal cuore della manifestazione.

Non uno, ma due borghi, saranno i cuori pulsanti in cui si svolgeranno tutte le attività previste. A Livo ci saranno, come da tradizione, bancarelle, degustazioni, mostre pomologiche, aree tematiche; mentre a Rumo, paese che costituisce l’inizio della montagna, si svolgeranno attività collaterali come visite guidate a chiesette, al caseificio sociale, al parco geologico e una particolare cena gourmet.

Pomaria è un evento che vede protagonista Melinda con le sue mele appena colte, insieme alle associazioni Strada della Mela e dei Sapori della Val di Non e Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136