QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pejo: il Cagliari batte di misura il Terek, in gol Sau. Soddisfatto il presidente Giulini: “Ottima accoglienza”

mercoledì, 20 luglio 2016

Pejo –  Il Cagliari supera di misura i russi del Terek. In gol Sau, poi Farias sbaglia un rigore. E’ iniziata con un allenamento mattutino la giornata dei ragazzi di mister Massimo Rastelli, la penultima giornata di ritiro in Val di Pejo, sotto un cielo azzurro e un bel sole, con riscaldamento tecnico, esercitazioni in fase offensiva e prove di schemi sulle palle inattive. Tipica seduta di allenamento in vista di una gara.

Pejo cagliari 1

Nel pomeriggio c’è stata infatti la seconda uscita stagionale per il Cagliari, presente anche il presidente Giulini, contro la squadra russa del Terek Grozny, lo scorso anno settima in classifica nel massimo campionato russo. Terek Grozny già avversari della Roma qualche giorno fa, sconfitti dai giallorossi di Spalletti per tre a due.

LA SFIDA 

Il campo di Cogolo di Pejo ha portato fortuna per la seconda volta ad un buon Cagliari, che ha superato per uno a zero il team ceceno, molto più avanti nella preparazione visto che il proprio campionato inizia la prossima settimana. In gol la stella dei rossoblù Marco Sau, a riposo nel primo match stagionale per un leggero affaticamento, dopo appena cinque minuti dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Rossoblù pimpanti e padroni del campo per quasi tutta la prima frazione di gara, con Storari attento su un calcio di punizione dalla distanza di Grozav. Al 15′ Di Gennaro serve in profondità Giannetti che, però, si fa stoppare da Godzyur in uscita. Passano due minuti e ancora una volta il portiere dei russi è protagonista, prima su Sau e poi su Joao Pedro. Rossoblù che attaccano con convinzione e Padoin al 19′ va vicino al raddoppio con un bel mancino dalla distanza che finisce alto di pochissimo. Al 27′ Kuzyaev va vincino al pareggio con una deviazione di testa che esce a lato.

Rastelli nella ripresa cambia quasi tutta la formazione, come è prevedibile in queste amichevoli e il ritmo di gara cala. Al 51′ Ablaye prova a sfruttare un errore della retroguardia sarda, ma Krajnc salva i suoi. Al 73′ ghiotta occasione per Farias dopo atterramento in area di Pajac. La conclusione dal dischetto della punta viene parata da Godzyur. All’87′ Pajac ci prova con un calcio di punizione dai 25 metri, ma ancora una volta l’estremo difensore russo è bravo nel respingere la conclusione. In pieno recupero Rafael devia in angolo una conclusione di un attaccante ospite. Per i rossoblù seconda vittoria in due gare in Val di Sole.

Il presidente Massimo Giulini ha seguito la partita in tribuna con il sindaco di Pejo Angelo Dalpez e a fine partita non è mancato un ringraziamento per questa collaborazione fra Cagliari Calcio e la Val di Pejo: “Lo scorso anno – ha precisato il presidente sardo – avevamo svolto il ritiro in Sardegna, ma volevamo iniziare l’avventura in seria A con un nuovo spirito e devo dire che abbiamo trovato un ambiente, strutture e accoglienza di assoluto livello e famigliare. L’ideale per iniziare un nuovo cammino lontani dai riflettori, con serenità e concentrazione. Spero che questa collaborazione possa proseguire”.

IL TABELLINO 

CAGLIARI-TEREK GROZNY 1-0 (1-0)
RETE: 5′ pt Sau
CAGLIARI: Storari (1′ st Rafael), Pisacane (1′ st Deiola), Ceppitelli (1′ st Salamon), Capuano (1′ st Krajnc), Murru (25′ st Russu), Padoin, Di Gennaro (1′ st Munari), Ionita (19′ st Tetteh), Joao Pedro (15′ st Pajac), Giannetti (1′ st Cop), Sau (1′ st Farias). All. Rastelli.
TEREK GROZNY: Godzyur, Utsiev, Semenov (19’ st Musluev), Mohammadi, Pliev, Lebedenko, Piriz (35′ st Sadaev), Ivanov, Kuzyaev, Grozav, Ablaye (15′ st Mitrishev). All. Rakhimov
NOTE: spettatori 400 circa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136