Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Pejo: al via l’attività dei Forestali sulle piste da sci

giovedì, 21 dicembre 2017

Pejo – Scatta la quindicesima stagione invernale in cui viene impiegato personale specializzato del Corpo forestale in cinque aree sciistiche del territorio provinciale. Sicurezza sugli sci e informazione ambientale, a Natale tornano in pista i Forestali. Polsa-San Valentino, Peio, Panarotta, Passo Brocon e Bolbeno: sono queste le aree sciistiche sulle quali sarà attivo anche quest’anno il servizio piste del Corpo forestale della Provincia di Trento. Gli operatori che saranno impiegati sono 24 più il coordinatore, così distribuiti: 6 a Peio, 4 alla Polsa-San Valentino e a Bolbeno, 3 in Panarotta e al Passo Brocon, ai quali si aggiungono altri 4 operatori di supporto in caso di necessità.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nelle aree di Peio, Panarotta, Passo Brocon e Bolbeno le attività avranno inizio durante le vacanze natalizie (dal 25 dicembre al 6 gennaio prossimi) e proseguiranno fino a conclusione della stagione invernale (compresi la domenica e il lunedì di Pasqua), per alcuni giorni la settimana (prevalentemente nei weekend), predefiniti con le società interessate. Lo stesso dicasi per Bolbeno, dove la stagione si concluderà invece come gli altri anni il 28 febbraio 2018. Nell’area della Polsa-San Valentino, invece, la stagione del Servizio piste avrà avvio con il primo gennaio ma ricomprenderà anche periodi continuativi, oltre che alcuni week-end, e si concluderà anche con i giorni di Pasqua.

Le finalità del Servizio piste sulle 5 aree sciistiche precedentemente citate restano quelle di garantire una maggiore sicurezza degli sciatori, mediante la prevenzione e repressione dei comportamenti scorretti, la tempestiva segnalazione ai gestori di eventuali criticità lungo le piste, l’accertamento ed il rilievo degli incidenti in pista; divulgare le buone regole di comportamento e la conoscenza delle realtà territoriali montane; supportare i gestori degli impianti nell’attività di soccorso in pista e svolgere una funzione di educazione ambientale.

L’attività ordinaria e strutturata di educazione ambientale invernale, da effettuare su terreno innevato oppure all’interno, qualora richiesta, verrà assicurata con la collaborazione del restante personale forestale assegnato alle stazioni forestali territorialmente competenti, compatibilmente con gli altri impegni istituzionali.

L’avvio del servizio è stato preceduto dalla formazione e dell’aggiornamento del personale, svolta nei giorni scorsi prevalentemente presso il Centro addestramento alpino della Polizia di Stato a Moena.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136