QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Peio: per l’incidente mortale sulla A4, indagato per omicidio colposo 40enne trentino

martedì, 2 febbraio 2016

Peio – Un 40enne, originario di Peio, alla guida di un pulmino della Fisi (Federazione Italiana Sport Invernali) della sezione di Trento, è indagato per omicidio colposo nell’incidente accaduto sulla A4 tra Seriate e Grumello del Monte. Nello schianto sono morte tre persone Alberto Casagrande, 23 anni, e i fratelli Antonio e Daniela Ago, 23 e 21 anni. I due fratelli Ago erano nativi dell’Albania ma cittadini italiani: abitavano a Conegliano, mentre l’amico Casagrande, che era alla guida dell’auto, viveva a Mareno di Piave.controlli-polizia-stradale 1

Nel maxi tamponamento notturno avvenuto nella notte di venerdì scorso il 40enne, alla guida del pulmino della Fisi trentina, è piombato sull’auto ferma – con all’interno i tre giovani – provocando un maxi tamponamento. Il 40enne è risultato negativo al test dell’etilometro effettuato dagli agenti della Polizia Stradale di Seriate (Bergamo) che indagano sull’incidente. All’origine potrebbe essere un colpo di sonno oppure non si sarebbe accorto che la Suzuki Swift con a bordo i tre giovani residenti in provincia di Treviso era ferma per un precedente tamponamento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136