QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Palazzi aperti e visite ai beni culturali di Cles e della Chiesa di San Vigilio a Pez

venerdì, 9 maggio 2014

Cles – Una serie di iniziative con visite ai beni culturali. Da qualche anno l?Amministrazione comunale di Cles partecipa alla manifestazione “Palazzi aperti. I Municipi del Trentino per i beni culturali”, organizzata dal Servizio Cultura, Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Trento.

In questa edizione oltre 70 Comuni trentini hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa, chpalazzo clese ha permesso a molti cittadini e turisti di scoprire bellezze architettoniche e frammenti di storia sparsi nel territorio trentino.

Il Comune di Cles propone due appuntamenti per sabato 10 e domenica 11 maggio 2014 con una serie di visite guidate e manifestazioni collaterali a cui è invitata la popolazione della borgata e in particolare gli abitanti del rione di Pez. Protagonista dell’evento Palazzi Aperti sarà infatti la Chiesa di San Vigilio che dopo il restauro ha ritrovato il suo antico splendore. L’assessore  alla Cultura di Cles, Roberto Luchini, sottolinea l’importanza dell’evento: “E’ l’occasione per scoprire i tesori del territorio”.

IL PROGRAMMA  

Sabato 10 maggio 2014

Ore 20.30        Sala Borghesi Bertolla.

Serata dal titolo “Alla scoperta di Pez. Arte e cultura” a cura dell’Associazione Pro Cultura Centro Studi Nonesi di Cles.

Presentazione della tesi di laurea della dottoressa Lucia Barison “Chiesa di San Vigilio a Pez: storia, arte e restauro”.

 

Domenica 11 maggio 2014

CHIESA DI SAN VIGILIO NELLA FRAZIONE DI PEZ.

Ore   9        Concerto del Coro Monte Peller di Cles presso la Chiesa di San Vigilio a Pez.

Ore 10        Visita a San Vigilio con l’associazione Anastasia Val di Non.

Ore 10.30  Passeggiata alla scoperta della Frazione di Pez con rinfresco finale offerto dal Gruppo San  Vigilio


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136