QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Olivi rilancia il Progettone in Val di Sole: “Esperienza utile per il lavoro e per il presidio del territorio”

martedì, 10 maggio 2016

Ossana – “Confermiamo il nostro impegno nei confronti delle politiche di inclusione sociale e del lavoro. Per questo, anche in un momento non facile per la finanza pubblica, abbiamo mantenuto stabile il livello degli investimenti provinciali in questo settore”: il vice presidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi lo ha voluto sottolineare rivolgendosi ai lavoratori del “Progettone” che operano nel territorio della Val di Sole. Li ha incontrati al Castello di Ossana.ossana progettone olivi

18 di loro lavorano nell’ambito del “verde”, curando la manutenzione di aree di sosta, piste ciclopedonali, spazi di interesse storico e culturale; 33 sono impegnati nei “servizi”, in collaborazione con gli enti locali del territorio. “Quella del Progettone è un’esperienza utile per i lavoratori – ha infatti sottolineato il sindaco di Ossana Luciano Dell’Eva – ma anche per le amministrazioni locali”.

“Quella che da tempo è stata avviata in Trentino – ha aggiunto Olivi – è un’intuizione felice che oggi assicura un lavoro e uno stipendio a oltre 1600 persone, contribuendo a creare una società più equa e solidale. Non si tratta però di assistenzialismo ma di lavoro vero al servizio del territorio, che in questo modo è presidiato e conservato meglio, e della comunità. Dobbiamo essere consapevoli che l’investimento nei lavori socialmente utili non ha eguali in Italia. Per il prossimo futuro, volendo allargare la platea dei lavoratori da accogliere, intendiamo quindi conservare ciò che funziona impegnandoci ancora di più nell’introdurre elementi di novità sul piano dell’efficienza organizzativa e della compartecipazione dei territori. Con l’Agenzia del lavoro stiamo già operando perché, senza che questo significhi lasciare a casa qualcuno, il lavoro nel Progettone non rappresenti per forza di cose per tutti la conclusione della propria carriera lavorativa ma, almeno per qualcuno, sia il transito verso altre opportunità lavorative”. Ad Ossana era presente anche Innocenzo Coppola, dirigente del Servizio per il Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione Ambientale, e i rappresentanti di alcune cooperative che provvedono all’assunzione dei lavoratori.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136