QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Mondiali Mtb Uci Val di Sole: al Coni svelato il programma. Malagò: “Orgoglioso del Trentino”

martedì, 10 maggio 2016

Roma  - Mondiali MTB Val di Sole, il presidente del Coni Giovanni Malagò orgoglioso del Trentino. Il presidente del Comitato organizzatore, Aldo Bordati: “Pronti a sostenere tecnicamente Roma 2024″. ”La mountain bike è una disciplina sportiva che sta esplodendo e la val di Sole è ancora una volta in prima linea con l’organizzazione dei Mondiali Mtb Uci 2016. In Trentino siete molto bravi sia sul lato organizzativo, sia su quello turistico, come ho già detto pubblicamente in altre occasioni. Molti comuni in Italia dovrebbero seguire quanto voi da tempo avete messo in campo: abbinare lo sport al turismo, come una risorsa anche economica importante. Sono orgoglioso di voi”, è questo uno dei passaggi dell’intervento del numero uno dello Sport Italiano, il presidente del Coni Giovanni Malagò, alla presentazione dei Campionati del Mondo Uci Mtb Val di Sole 2016, in calendario dal 29 agosto all’11 settembre (Nella foto la presentazione al Coni).

La presentazione è stata ospitata nella sala di Giunta del Palazzo Coni al Foro Italico a Roma presenti anche il segretario generale Roberto Fabbricini e il Presidente Fci Renato di Rocco e quest’ultimo ha detto: “Sono talmente di frequente in Trentino e in val di Sole – ha detto – che ormai mi sento uno di voi, di diritto parte della vostra squadra”.

Il presidente del Comitato Organizzatore Val di Sole 2016 Aldo Bordati, con il presidente dell’Apt, Luciano Rizzi, hanno consegnato a Malagò la maglia dei Mondiali, il presidente del Coni ha donato agli organizzatori trentini la Coccarda di Roma 2024. “Eventi come questi, organizzati perfettamente sotto il profilo tecnico, certamente ci aiutano nel cammino che ci attende” ha detto. Aldo Bordati ha citato il grande lavoro di contatti internazionali nel mondo della Mtb e ha garantito il pieno appoggio alla candidatura Roma 2024. “I nostri Mondiali – ha concluso – sono il primo appuntamento internazionale dell’Italia dopo le Olimpiadi di Rio. E siamo pronti a collaborare con Roma 2014 per le nostre competenze”.

Il consigliere nazionale Coni e già presidente delle Universiadi Trentino 2013, Sergio Anesi, ha ricordato come l’attività sportiva valga oggi in Trentino il 6,4% del Pil. Una grande risorsa – ha detto – incomparabile rispetto agli investimenti richiesti in altri settori dell’economia. E Malagò ha ricordato che Roma 2014 sarà un patrimonio per tutta l’Italia. “In occasione dei Giochi avremo a Roma 18.000 tra tecnici e atleti – ha aggiunto – ma che già da un anno prima inizieranno ad allenarsi in Italia e non certamente sul circuito olimpico che sarà pronto poco prima delle competizioni. Quindi non vi è dubbio che la Val di Sole, ad esempio, potrà essere punto di riferimento per la Mtb, con ricadute automatiche e importanti”. Un tema caro a Luciano Rizzi che ha invitato tutti in Trentino. “La Val di Sole dispone oggi di 300 chilometri di tracciati tabellati – ha chiarito-, di una ciclabile di fondo valle, dei collegamenti con il trenino e i bici bus verso il Tonale, Madonna di Campiglio e Peio, oltre a un punto ciclabile con Rabbi. In totale 100 tracciati a disposizione sia delle famiglie sia dei grandi appassionati”.

Come ha ricordato il direttore generale Sergio Battistini “la Val di Sole Bike Land sarà la capitale Mondiale della Mountain Bike 2016 grazie ad una articolata serie di eventi dedicati sia ai grandissimi professionisti delle ruote grasse, sia agli amatori e ai giovanissimi, vera anima di questa disciplina. Sono oltre 40 le televisioni internazionali che proporranno l’evento in tutto il Mondo. Il clou sarà dal 29 agosto all’11 settembre con i Mondiali Elite, ospitati per la seconda volta in Val di Sole otto anni dopo la felicissima esperienza 2008. Parallelamente si disputeranno i Campionati del Mondo Uci Master, per la prima volta organizzati in Italia e aperti a tutti gli appassionati delle ruote grasse (per info:www.valdisolebikeland.com). Il Mondiale Elite 2016 prevede l’assegnazione dei titoli Downhill, Trials e 4Cross mentre il confronto iridato Master riguarda Downhill e Cross Country. Le gare di Downhill si disputeranno sulla mitiva pista Black Snake a Daolasa, sede anche del confronto di 4Cross, mentre quelle di Trials e Cross Country saranno ospitate a Vermiglio. A Malè ci saranno la partenza e l’arrivo della Val di Sole Marathon (29/8). E a luglio, mentre Dimaro ospiterà il ritiro della squadra calcistica del Napoli, ad animare ulteriormente la Valle sarà la tappa della TransAlp (21-22/7) con 1.200 biker di oltre 40 nazioni impegnati a pedalare per 600 chilometri dalle Alpi Bavaresi a quelle del Trentino”.

Alla presentazione erano presenti anche Franco Pangrazzi e Alessio Migazzi per il Comitato Organizzatore, il neo direttore dell’Apt Fabio Sacco, i parlamentari trentini Michele Nicoletti e Franco Panizza, l’ex segretario generale delle Universiadi Filippo Bazzanella Da Nicoletti e Panizza sono arrivate parole di incoraggiamento verso gli organizzatori.
Sabato i Mondiali saranno presenti alla stampa internazionale all’Alliaz Arena di Monaco e la prossima settimana a Lecco in occasione della Fiera Bike Up dedicata al mondo della E-bike.

La Val di Sole ha debuttato nel 2005 nel mondo della mountain bike e nel 2008 con i prestigiosi Mondiali, poi per un decennio ha continuato a distinguersi con altri grandi eventi internazionali fino a diventare una classico appuntamento della Coppa del Mondo, conquistando la stima di tutto il panorama agonistico internazionale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136