QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Monclassico: il progetto di valorizzazione delle “Meridiane” è ora realtà

sabato, 23 agosto 2014

Monclassico – Il progetto culturale avanza. “E’ un sogno che diventa realtà”, sostengono il sindaco di Monclassio Carlo Alberto Ravelli e Monica Tomasi, presidente dell’associazione Le Meridiane. Dal 2001, l’associazione promuove un progetto di crescita culturale e artistica dei paesi di Monclassico e Presson che oggi trova la sua concretizzazione nel percorso di valorizzazione delle cinquanta meridiane realizzate sulle abitazioni e sugli edifici privati dei borghi.

Finanziato con i fondi del Leader Val di Sole, il percorso conduce alla scoperta di queste opere d’arte deputate a segnare il tempo attraverso i punti informativi, le aree attrezzate, e gli speciali luoghi di attrazione, che danno vita a un museo a cielo aperto.
Si tratta di un primo intervento che si concluderà l’anno prossimo con la creazione di una meridiana orizzontale nella zona vicina alla stazione del tram e con la sistemazione degli attracchi rafting.

Il percorso “Le Meridiane di Monclassico”, progettato dallo studio Art&Craft di Pellizzano in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Nitida Immagine di Cles, va così ad arricchire l’offerta turistica complessiva della valle, puntando sulla vacanza sostenibile, consapevole, culturalmente motivata e a misura di famiglia.

“Un passaggio importante – lo ha definito il presidente della Comunità della Valle di Sole, Alessio Migazzi – che non si perderà nel tempo ma anzi dal tempo trae la propria forza”. “Il mondo culturale è più importante di quanto generalmente si pensi – ha concluso il presidente della locale Azienda per il turismo Luciano Rizzi. – Per questo ci impegneremo a pensare una comunicazione specifica capace di raccontare quello che si può fare in Val di Sole oltre alla natura”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136