QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Mezzana: affidato a una cordata capitanata da Nomisma Spa il recupero di Marilleva 1400

lunedì, 24 marzo 2014

Mezzana – Il complesso Marilleva 1400 sarà riqualificato. L’incarico è stato affidato alla cordata costituita da Nomisma spa, la Finanziaria Trentina spa, Habitech DTT e Progetto CMR srl. L’agenzia provinciale per gli appalti e contratti ha aggiudicato la gara per la riqualificazione urbanistica e architettonica del complesso turistico di Marilleva 1400. Aggiudicatario della gara per l’affidamento del servizio concernente l’elaborazione di scenari progettuali e relativo studio economico-giuridico per il ridisegno complessivo di una delle stazioni più importanti del comparto turistico in Trentino, nell’ambito del fondo per la riqualificazione degli insediamenti storici del paesaggio, è il raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) tra “Nomisma s.p.a. (mandataria), La Finanziaria Trentina s.p.a. (mandante), Habitech Distretto Tecnologico Trentino s.c.a.r.l. (mandante) Progetto C.M.R. s.r.l. (mandante)”, che ha ottenuto il punteggio più elevato derivante dalla somma del punteggio attribuito all’offerta tecnica (68 punti) e del punteggio attribuito all’offerta economica (13,33 punti), per un totale di 811262971035_D-5081-mezzana-benvenuti,33 punti. L’offerta economica del vincitore è stata pari ad euro 90.000, con un ribasso del 25 per cento rispetto alla base d’asta di 120.000 euro.

 LE MODALITA’ 

L’aggiudicazione è avvenuta con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (fino ad 80 punti per l’offerta tecnica e fino a 20 punti per l’offerta economica). Le imprese partecipanti alla gara erano 13; per tre di esse non è stata aperta l’offerta economica, in quanto le relative offerte tecniche non hanno ottenuto il punteggio minimo previsto dal bando di gara per l’offerta tecnica. Il percorso per la riqualificazione del complesso “Marilleva 1400″ è iniziato nel 2012 allorquando la Giunta provinciale condivise l’opportunità di selezionare un soggetto qualificato e con competenze interdisciplinari per elaborare una proposta che ridisegnasse completamente il profilo della stazione turistica, partendo da una decisa riqualificazione urbanistica e architettonica. Successivamente l’esecutivo costituì un gruppo di lavoro per procedere all’espletamento della gara e, nel corso dell’estate 2013, fu approvato e pubblicato il bando di gara. Queste le finalità da perseguire nell’elaborazione della proposta: riqualificare l’insediamento, anche attraverso interventi complessivi sotto il profilo urbanistico ed edilizio, e adottare modelli di sviluppo turistico idonei a favorire una proposta turistica di qualità, che valorizzi non solo l’area oggetto di intervento, ma l’intera offerta turistica della Val di Sole;  valorizzare il paesaggio, inteso come deposito dell’identità locale e insieme risorsa territoriale, quale elemento portante dell’offerta turistica della Valle di Sole, definendo adeguate caratteristiche morfologiche tipologiche dell’edificato; favorire una maggiore integrazione fra le stazioni in quota e gli insediamenti principali, nonché incrementare le dotazioni di infrastrutture e servizi a supporto dell’insediamento, con l’obiettivo di migliorare la qualità urbana ed ambientale e, contestualmente, le opportunità di sviluppo economico dell’area;  rafforzare gli elementi materiali per valorizzare gli aspetti di differenziazione e di alterità del Trentino nella percezione dei visitatori, minimizzando invece quelli tesi all’omologazione e alla standizzazione.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136