QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Meteo, neve fino a bassa quota e passi montani chiusi

mercoledì, 22 maggio 2013

Trento- Torna il maltempo su gran parte del Trentino. La tregua è durata ben poco, qualche ora, anziché giorni e non ha risparmiato neppure il Giro d’Italia che ha annullato la tappa da Ponte di Legno alla Val Martello. La Protezione Civile aveva dichiarato la cessata allerta l’altro ieri ma  sulla regione alpina è arrivata una nuova perturbazione che ha fatto scattare l’emergenza in molte zone alpine e prealpine. Il fiume Oglio si è ingrossato nella notte e nella bassa Valle Camonica è scattata l’allerta per il rischio esondazione in alcune zone. Così è avvenuto in Val di Sole dove i torrenti sono in piena. Invece in quota è arrivata la neve: nella notte sono caduti 40 centimetri di neve fresca al Tonale, mezzo mezzo al Gavia e allo Stelvio. Gli ultimi due passi alpini sono chiusi alle auto anche per il rischio valanghe.thumbtrue1354032501936_710_472

L’ Anas,  a seguito della forte precipitazione nevosa, ha deciso di chiudere al traffico in entrambe le direzioni la strada statale 38 “dello Stelvio” nel tratto compreso tra Bormo-Prato della Stelvio. Il tratto di strada statale verrà riaperto al transito non appena cesseranno le avverse condizioni meteorologiche attuali. L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico con aggiornamenti in tempo reale. Intanto il Servizio Permanente della Protezione Civile informa infatti che fino a domani attese precipitazioni diffuse, più abbondanti nei settori orientali. Il limite neve, inizialmente oltre 1800-2000 metri, tenderà ad abbassarsi fino a 1200 metri e localmente a quote inferiori. Sono attesi mediamente 20-40 mm di pioggia con punte fino a 50-60 mm sui settori orientali. Sopra i 1400 metri, potranno cadere 30-50 cm di neve. Il cattivo tempo e il freddo resteranno per tutto il week end, da lunedì ci sarà un lento miglioramento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136