QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Melinda: l’assemblea del Consorzio ha approvato il bilancio. Il presidente Odorizzi indica i punti di forza e le strategie del 2016

domenica, 15 novembre 2015

Cles – Un bilancio positivo, ben oltre le aspettative.  Il Consorzio Melinda ha approvato il bilancio 2014-2015 e tracciato un quadro sulla stagione 2015 che si è appena conclusa. Il presidente del Consorzio Melinda, Michele Odorizzi (nella foto sotto), si è dichiarato soddisfatto  per l’andamento e durante l’assemblea dei soci ha evidenziato “Una gestione oculata del prodotto e l’ottimizzazione dei costi”.

I numeri sono in linea con quanto messo in preventivo:  il bilancio 2014-2015 del Consorziomela melinda Ramo di golden sul lago Melinda – presentato a metà gennaio – indicava una liquidazione complessiva ai soci di 140 milioni di euro, 2 milioni di euro in meno rispetto alla campagna precedente, a fronte di un fatturato complessivo di 244 milioni di euro.   A consuntivo i valori sono in linea alle previsioni e ai soci viene distribuito una media di 34 centesimi al kg.

I dati:  la produzione è scesa sotto le 400mila tonnellate dello scorso anno, mentre – rispetto al 2014 – c’è un incremento del 30% nel consumo di mele.

Il caldo dell’estate 2015 non ha influito sull’annata, anzi non ci sono state grandinate o nevicate precoci che aveva interessato la stagione precedente. Il mercato melicolo che sMichele Odorizzi, Melindaoffre la crisi a livello mondiale è in ripresa e lo conferma la richiesta delle nuove Golden, che rappresenta i 2/3 del mercato. Poi – attraverso una politica di costi contenuta –  il Consorzio punta a incrementare la commercializzazione sui mercati.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136