QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Luca Zaia brinda con i vini trentini al Salone del Turismo Locale

giovedì, 5 novembre 2015

Verona – Visita del Governatore del Veneto Luca Zaia presso lo spazio espositivo di Trentino Sviluppo al Salone del Turismo Rurale di Verona, all’interno del quale sono presenti la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, in rappresentanza della componente turistica ed enogastronomica del Trentino, l’Associazione Agriturismi del Trentino e la Falegnameria Corazzola.Luca Zaia con Arla Dell'Agnolo

Nella prima immagine, la Project Manager Internazionalizzazione di Trentino Sviluppo, Arla Dell’Agnolo, stringe la mano al Governatore; nella seconda, il Governatore brinda con un calice di Trentodoc.

Nell’ambito di Fiera Cavalli, manifestazione annuale che attrae oltre 160mila visitatori tanto da rappresentare una delle kermesse più partecipate di FiereVerona, da giovedì 5 a domenica 8 novembre si svolge per la prima volta in assoluto il Salone del Turismo Rurale, il primo evento interamente dedicato al turismo e allo stile di vita rurale che prevede 200 espositori in rappresentanza di luoghi del turismo rurale, prodotti e strutture del turismo rurale, organizzazioni di prodotto e aziende.

Luca ZaiaTra i protagonisti, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino che – insieme alla Falegnameria Corazzolla, operante nel settore del legno-arredo, e all’Associazione Agriturismi del Trentino – è presente all’interno dello spazio espositivo gestito da Trentino Sviluppo, l’agenzia della Provincia Autonoma  di Trento dedicata a favorire lo sviluppo sostenibile del sistema trentino, utilizzando l’immagine coordinata di Trentino MarketingObiettivo: promuovere il sistema produttivo trentino parlando di territorio attraverso ristorazione, enogastronomia e offerta turistica.

Nello specifico, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino può contare su uno spazio dove i soci coinvolti possono proporre al pubblico degustazione e vendita di prodotto: durante la quattro giorni si alterneranno dunque l’azienda La Trentina, per assaggi di una selezione delle migliori mele di stagione, la Macelleria Paolazzi di Faver con carni e salumi, l’Azienda Agricola Maso Conca Verde di Spera con succhi di mela e frutta fresca, Naturgresta-Ecoidea di Mori con integratori alimentari, sciroppi, oli essenziali, acque aromatiche, tisane e Amaro dei Fazzilisti e Trentino Erbe con infusi, tisane, caramelle e Zirele.

Contestualmente, alle sommelier Sylvie Franceschini e Marina Schmoll il compito di raccontare i vini del territorio, con focus su loro caratteristiche e territori di produzione, e proporre degustazioni dei prodotti enologici di Agraria Riva del GardaAltemasi di CavitAzienda Agricola BalterAzienda Agricola BenazzoliAzienda Agricola DorigatiAzienda Agricola GrigolettiAzienda Agricola Maso BergaminiAzienda Agricola Maso MartisAzienda Agricola Maso PoliAzienda Agricola Pedrotti GinoAzienda Agricola RevìAzienda Agricola Roberto ZeniCantina di Lavis, Cantina d’IseraCantina Roverè della LunaCantine MonfortCembra Cantina di MontagnaEndrizzi, GaierhofLetrariMaxentiaVivallis.

Quello che vogliamo offrire ai visitatori - ha dichiarato Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino - è un viaggio virtuale del territorio attraverso l’assaggio dei nostri vini più rappresentativi. Questa fiera - ha proseguito - rappresenta un’ottima opportunità per intercettare un pubblico altamente interessato alle proposte su cui lavoriamo giorno per giorno poiché si tratta di un target che ama la vita all’aria aperta, che vuole conoscere da vicino il territorio e i suoi prodotti tipici e che partecipa attivamente a corsi, degustazioni e dimostrazioni“.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136