QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

L’Agusta AW139 precipitato sul Nambino recuperato e portato da Campiglio a Dimaro

mercoledì, 8 marzo 2017

Dimaro – Operazione conclusa: recuperato l’Agusta AW139 caduto a Campiglio e portato dal luogo dell’incidente a Dimaro (Trento). Un lavoro di squadra, così si può sintetizzare l’operazione di recupero dell’elicottero Agusta AW139, precipitato domenica scorsa sul monte Nambino, che oggi è stato portato dal luogo dell’incidente a Dimaro.

Recupero elicottero 0

Un’operazione delicata, conclusa con successo dagli uomini del nucleo elicotteri, del corpo permanente dei Vigili del fuoco di Trento, coadiuvati dai Vigili del fuoco volontari di Dimaro, Monclassico e Madonna di Campiglio, oltre ai tecnici che hanno accompagnato le varie operazioni.

L’intervento di recupero è iniziato all’alba di oggi, quando è stata preparata l’area vicina al campo sportivo, stendendo la fune che è stata poi agganciata all’Erickson S 64 F per portare a valle l’Agusta.

Agusta elicottero

Una volta assicurato, l’elicottero è stato posato con estrema delicatezza a Dimaro, dove il recupero verrà completato nelle prossime ore con il caricamento su un autoarticolato che lo trasporterà a Trento. Si è trattato di un’operazione complessa e dall’esito tutt’altro che scontato. Il successo finale è frutto di una meticolosa preparazione e del grande livello di collaborazione tra tutte le forze e componenti coinvolte.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136