QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il PATT esprime soddisfazione per il mantenimento dei punti nascita di Cles e Cavalese

venerdì, 24 giugno 2016

Cles – Il Partito Autonomista Trentino Tirolese saluta positivamente il parere favorevole del Comitato percorso nascita nazionale per il mantenimento di due dei tre punti nascita a rischio chiusura, ossia quelli di Cles e Cavalese. Allo stesso tempo rimane il dispiacere per il punto nascita di Arco che priva il territorio di un importante punto di riferimento.

Più volte, in questi mesi, il PATT aveva chiesto al Governo di rivedere la decisione che imponeva un minimo di 500 parti all’anno, spiegando che la chiusura contemporanea di quattro presidi avrebbe costituito una vera e propria privazione dei servizi essenziali.

Ospedale cles00

Sollecitazioni che sono giunte anche tramite l’Intergruppo parlamentare per lo sviluppo della montagna (di cui il senatore Franco Panizza è vicepresidente), il quale aveva chiesto attenzione per i livelli di sicurezza raggiunti dal Trentino e per il percorso proposto dalla Giunta provinciale.

Per questo il PATT esprime il proprio apprezzamento per la Giunta provinciale, ed in primo luogo per il Presidente Ugo Rossi che ha seguito direttamente la vicenda e per l’assessore competente Luca Zeni, per aver voluto garantire un servizio essenziale per le comunità più periferiche del Trentino. Allo stesso tempo esprime amarezza per il punto nascita dell’Ospedale di Arco, difeso strenuamente dal consigliere autonomista Luca Giuliani, ma che purtroppo non ha superato l’esame del Comitato nazionale.

Il PATT ringrazia anche tutti gli amministratori locali e i consiglieri provinciali autonomisti che si sono attivati per raggiungere questo risultato, ed in particolare i consiglieri Graziano Lozzer per Cavalese e Lorenzo Ossanna per Cles.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136