QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Guardia medica, bocciato il ripristino dal Consiglio provinciale: le critiche di Autonomia Dinamica

venerdì, 1 dicembre 2017

Trento – Scoppiano polemiche sulla decisione del  Consiglio provinciale di Trento che ha negato il ripristino delle Guardie Mediche nelle valli trentine. Riva dinamica, con Claudio Chiarani, Sara Bombardelli e Tommaso Caceffo, hanno preso posizione:  “Prendiamo atto che nella mattinata di ieri, venerdì 30 novembre, il Consiglio Provinciale, chiamato ad esprimersi in merito alla variazione di bilancio in discussione in cui si chiedeva il ripristino delle Guardie mediche nelle vallate trentine, ha affossato l’Ordine del giorno con un voto compatto del PATT.Trentino Emergenza ambulanza 118

Tesino, Valle di Ledro, Val di Non e Sole, Cembra, Fiemme e Fassa, Bassa Valsugana oggetto della soppressione della Guardia medica, dunque, ringrazino l’asse politico sinistra-PATT per questa ennesima “sberla” ai principi dell’Autonomia e ai suoi cittadini.

Preoccupante, molto preoccupante. Mentre l’attuale classe politica che regna in Trentino va a cena proprio in Valle di Ledro, mentre gli sforzi degli amministratori ledrensi con il locale Consorzio Turistico sono volti a qualificare la valle come un luogo vocato all’Outdoor e alla pratica degli sport all’aria aperta, ottenendo nel corso della stagione turistica appena conclusa notevoli incrementi di presenze, ecco che la Guardia medica in loco ai nostri governatori non interessa.

Più gente? Meno servizi allora! Sembra proprio questo il pensiero corrente, magari rivolto ad altre zone della nostra Provincia, laddove invece per ottenere più voti possibili si ripristinano le Guardie mediche, si potenziano le Case di Cura private, si mantengono i presidi ospedalieri, si finanziano le aziende invece di delocalizzarle (Mariani docet).

Ma è sicura questa classe politica che alle prossime provinciali i trentini si tapperanno il naso e voteranno per una coalizione che è sempre più a pezzi?”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136