QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Google e Unioncamere, “Made in Italy: eccellenze in digitale 2015″: supporto informatico anche in Trentino

martedì, 28 luglio 2015

Trento – “Made in Italy: eccellenze in digitale 2015” è un progetto coordinato da Google e Unioncamere che punta ad aumentare le competenze digitali delle imprese per migliorarne le performance economiche. Nella foto di Romano Magrone, Ilaria Martinelli e Gianmario Modena, i due digitalizzatori del progetto “Eccellenze in digitale”.eccellenti digitali e corsi accademia d'impresa luglio 2015

L’edizione 2015 coinvolge 64 Camere di Commercio in tutta Italia presso le quali lavoreranno 126 giovani borsisti, due dei quali saranno ospitati per i prossimi nove mesi da Accademia d’impresa, l’Azienda speciale della Camera di Commercio I.A.A. di Trento che si occupa della formazione degli operatori del turismo e del commercio.

Sarà infatti il settore turistico-alberghiero trentino l’ambito di intervento su cui si focalizzeranno i due digitalizzatori del Progetto.

Ilaria Martinelli, 26 anni, laureata in Management internazionale, e Gianmario Modena, 27 anni, laureato in Studi internazionali, entrambi trentini, selezionati da Unioncamere e formati da Google Italia, offriranno agli operatori turistici che manifesteranno il loro interesse, un servizio di formazione e accompagnamento volto a diffondere la cultura digitale, a informare sulle opportunità offerte dagli strumenti del web, e, non ultimo, a generare un mutamento nell’approccio alla promocommercializzazione dei servizi alberghieri.

Nel mondo del turismo, infatti, la nascita e la diffusione del web ha provocato, e sta provocando, mutamenti dirompenti. Oggi, come affermano gli studi più recenti, il 91% degli utenti che dispongono di un accesso a Internet dichiara di aver prenotato on-line almeno un prodotto o servizio negli ultimi 12 mesi. Le stesse ricerche evidenziano che il 42% degli utenti di Internet si avvale di dispositivi mobili per pianificare, prenotare e informarsi in merito alle vacanze e che 68 utenti su 100 effettuano ricerche on-line prima di decidere luoghi e modalità dei loro viaggi.

Da qui la necessità, non più trascurabile, per gli operatori del settore alberghiero di utilizzare in modo strategico le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Per quanto riguarda la fascia medio-alta (alberghi 3 stelle e superiori), il sistema alberghiero trentino appare sicuramente più preparato ad affrontare le sfide derivanti dalle trasformazioni indotte dalla crescente digitalizzazione dei turisti, ma vi sono ancora ampi margini di miglioramento delle performance digitali di quelle strutture di categoria medio-bassa (alberghi 1 o 2 stelle) rispetto ai best player del settore.

Dalla ricerca qualitativa, che i digitalizzatori hanno svolto quale lavoro preparatorio all’intervento sul territorio, emerge l’immagine di una digitalizzazione del settore alberghiero trentino a geometria variabile.

L’analisi di numerosi parametri, capaci di fotografare nel dettaglio le performance e le strategie digitali delle strutture, ha evidenziato un profondo divario tra alberghi di fascia medio-bassa (1-2 stelle) e alberghi di fascia medio-alta (3 stelle e superiori). Se, infatti, l’indice numerico di digitalizzazione, su base 1, costruito attraverso la ponderazione di tutti i parametri valutati, si attesta a 0,69 per le strutture 4 e 5 stelle, e a 0,61 per le strutture 3 stelle, non supera lo 0,30 per quelle con 1 e 2 stelle.

Un altro risultato di rilievo emerge dal confronto degli indici di digitalizzazione in base alla localizzazione delle strutture in ambiti a vocazione turistica medio-alta e medio-bassa. Tra gli alberghi a 1 e 2 stelle la localizzazione in ambiti ad alta vocazione sembra rivelarsi fattore in grado di sviluppare le performance digitali, mentre ciò non sembra un fattore rilevante per le strutture di categoria superiore.

Il miglioramento digitale, al centro del Progetto, sarà dunque il mezzo che permetterà agli operatori turistici di individuare nuove strategie in un’ottica di destagionalizzazione e internazionalizzazione della loro offerta con il conseguente accrescimento del flusso di clienti e aumento del tasso di occupazione alberghiera.

Gli operatori potranno quindi avvalersi delle opportunità offerte da questo servizio per aggiornarsi sulle opportunità che derivano da una corretta strategia digitale, monitorare con maggiore consapevolezza la propria presenza on-line riconoscendo punti di forza e punti di debolezza su cui agire direttamente, avvicinarsi concretamente e in maniera personalizzata agli strumenti più attuali della presenza on-line, non solo social network, ma anche web analytics tool e strumenti per il web marketing.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136