QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giornata Mondiale del Rifugiato, eventi dalla Val di Sole a Riva del Garda: il programma in Trentino

giovedì, 16 giugno 2016

Commezzadura – Musica, teatro, danza, dialoghi, libri, racconti, momenti di incontro, conviviali e di approfondimento. Sono diverse le iniziative organizzate in Trentino in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2016. Un’articolata proposta che vede la sinergia di tanti soggetti, pubblici e privati (impegnati quotidianamente nell’accoglienza) ed un ruolo attivo degli stessi profughi.

La Giornata Mondiale del Rifugiato, proclamata dalle Nazioni Unite, viene celebrata il 20 giugno di ogni anno. I numerosi eventi previsti in Trentino, in programma dal 16 al 25 giugno in varie località, accompagneranno tuttavia la riflessione sul tema dell’asilo anche nei giorni precedenti e successivi alla data ufficiale delle celebrazioni.

In provincia di Trento, il tema condiviso da tutte le iniziative in programma è “Aperto/Chiuso”. Così come una società si apre o si chiude, così come un confine si apre o si chiude, l’Europa può scegliere di aprirsi o di chiudersi e può scegliere di fare così anche ciascuno di noi. Gli eventi a cura dei diversi enti e associazioni sono realizzati con il sostegno del Cinformi e dello Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), in sinergia con le “Feste Vigiliane” che hanno messo a disposizione il palco nel capoluogo. Il programma è stato presentato stamane a Trento nella nuova sede del Cinformi.giornata rifugiatio

Si comincia giovedì 16 giugno, presso la Biblioteca Comunale di Trento, dalle 15:30, con l’appuntamento speciale delle Conversazioni in biblioteca intitolato “Atlante vivente: paesi e persone, dalle pagine alle parole”. A seguire, alle 17:30, “I fiumi lo sanno”, docufilm con la regia di Federico Zappini. Una lettura degli ultimi venticinque anni di migrazioni in Trentino per immaginarne il futuro. La Biblioteca Comunale inoltre ospita fino al 18 giugno una mostra bibliografica a tema. Gli eventi sono a cura di ATAS Onlus.

Venerdì 17 giugno, ad Andalo, presso lo Spazio Giovani Altropiano, l’incontro “Migrazioni tra mito e realtà”, a cura di Spazio Giovani Altropiano con la partecipazione del Cinformi. A Pergine, dalle 18:00 alle 24:00, “Festa dei portoni e delle associazioni” con stand a cura di Centro Astalli Trento (anche sabato 18 giugno). Sempre il 17 giugno, a Mori Vecchio, Parco Annamaria (in caso di pioggia presso Oratorio di Mori), alle 20:30, “Aylan”, spettacolo di teatro-danza curato dal Collettivo Clochart con la regia di Michele Comite, in collaborazione con Minicoro di Rovereto, Coop. Punto d’Approdo e Comune di Mori.

Sabato 18 giugno,a Pergine, nell’ambito della “Festa dei portoni e delle associazioni”, alle 20:30, “Senza confini”, spettacolo teatrale a cura di Scena Animae Mundi. Alle Viote del Bondone, a partire dalle 14:30, passeggiata alla ricerca di un “rifugio”, con ritrovo al capolinea dell’autobus extraurbano il località Viote (vicino al parcheggio, sulla destra, arrivando da Trento). Alle 16:00, “Stregoni”, concerto presso la Terrazza delle stelle a cura di ATAS Onlus con Johnny Mox e Above the Tree e il coinvolgimento di richiedenti asilo e rifugiati.

Domenica 19 giugno,a Rovereto, presso la Sala Caritro, alle 20:30, il dialogo “Tutto quello che non vi hanno mai detto” con il senatore Gianpiero Dalla Zuanna e con Luisa Chiodi, direttrice di Osservatorio Balcani Caucaso; a cura di Centro Astalli, Punto d’Approdo, Città Aperta e Comitato Associazioni per la pace.

Lunedì 20 giugno,a Trento, in Piazza Duomo, a partire dalle ore 18:00, l’evento “Aperto o chiuso?”, a cura dei partner della rete di accoglienza dei richiedenti asilo. In programma performance artistiche dialoghi, musica, esposizione di disegni, angolo creatività, giochi di squadra, dibattiti e stand informativi con le associazioni e con il coinvolgimento del pubblico. A San Martino di Castrozza, presso il Teatro Parrocchiale di Mezzano, alle 20:30, “Noi migranti – storie di ieri, oggi …e domani”; spettacolo teatrale realizzato da Gruppo RagGio e da Oratorio Don Bosco di Telve in collaborazione con Associazione Trame e Terra e Centro noiAltri.

Giovedì 23 giugno, a Commezzadura, frazione Deggiano (in caso di maltempo presso la Sala polifunzionale della frazione Mestriago), alle 21:00, “Migrazioni: numeri di ieri, oggi e domani”, a cura del Comune di Commezzadura.

Venerdì 24 giugno, a Trento, presso la Bookique, alle 18:30, “Afghanistan 2016, sogni di tregua”; incontro con il poeta e giornalista Basir Ahang; a cura de “Il Gioco degli Specchi”.

Sabato 25 giugno,a Brentonico, presso la Biblioteca Comunale, alle 17:00, “Letture migranti – la scrittura tra i rifugiati”; a cura di Centro Astalli Trento e Comune di Brentonico. A Riva del Garda, in Piazza Battisti, a partire dalle ore 18:00, “Musica, cibo, biblioteca vivente e riflessioni”; evento di sensibilizzazione a cura di Cooperativa Arcobaleno e di Fondazione Comunità Solidale, in collaborazione con ANPI nell’ambito del programma del festival locale sui “Martiri del 28 giugno”.

Tutti gli appuntamenti, a ingresso libero e gratuito, vengono organizzati da (in ordine di calendario): ATAS onlus, Spazio Giovani Altropiano, Cinformi, Minicoro di Rovereto, Coop. Punto d’Approdo, Comune di Mori, Centro Astalli Trento, Scena Animae Mundi, Johnny Mox e Above the Tree, Città Aperta, Comitato Associazioni per la Pace, APPM, Infusione, Insieme per la Siria libera, Gruppo Fili, Studio d’Arte Andromeda, Ass. traMe e Terra, Centro noiAltri, Comune di Commezzadura, Il Gioco degli Specchi, Comune di Brentonico, Cooperativa Arcobaleno, Fondazione Comunità Solidale e ANPI. Insieme con: Casa della Giovane, Casa Padre Angelo, Coop. Samuele, Croce Rossa – Trentino, Associazione More, Nircoop, Progetto 92 e, naturalmente e non ultimi, i richiedenti protezione internazionale accolti in Trentino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136