QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Forte Strino di Vermiglio: stasera “Addio alle armi”. Panizza: “Racconti della Grande Guerra”

martedì, 11 agosto 2015

Vermiglio –  Doppio appuntamento culturale al Forte Strino. Il primo è in programma stasera – inizio 21 – e il secondo il 19 agosto.

L’APPUNTAMENTO DI STASERA
“Questa vita è molto divertente. Mi piacerebbe vivere per sempre”, questa è una citazione del romanzo “Addio alle armi”. E’ la storia di amore e guerra che Ernest Hemingway aveva sempre meditato di scrivere ispirandosi alle sue esperienze del 1918 sul fronte italiano. Maura Pettorruso e Stefano Detassis danno voce alle parole di Hemingway al Forte Strino. Un altro appuntamento sulle tracce della Grande Guerra.

“Il Forte Strino – sottolinea Anna Panizza (nella foto), sindaco di Vermiglio – è diventato un punto di riferimento per inizAnna Panizza sindaco Vermiglio1iative culturali sulla Grande Guerra ed è ora inserito nella Rete dei Forti”.

Inoltre il Forte Strino da anni ospita eventi culturali. Per quest’estate, oltre alla mostra di Luisa Gabrielli, in programma fino al 28 settembre, sarà allestita anche la mostra di arte contemporanea “Forte Comune” degli artisti Michelangelo Galliani e Andrew Gilbert in collaborazione con lo Studio Buonanno Arte Contemporanea e lo Studio d’Arte Raffaelli.

Gli altri appuntamenti culturali sono organizzati all’interno della rassegna “Note ai forti”. Il primo è stato il 5 agosto con lo spettacolo “Il mio nome è Karl Ferdinand Gross” del Coro Presanella, inserito nel contesto della manifestazione “Tonalestate”, e il 19 agosto alle 21 è in calendario una serata di letture, canti e fotografie a cura del Piano Giovani Val di Sole da titolo “La Grande Guerra in Val di Sole”.

FORTE ZACCARANA  

L’altro evento della settimana è “Girovagando in Musica”, itinerari turistici e musicali giunti alla XXIV edizione. Giovedì 13 agosto – alle 11 – al Forte Zaccarana andrà in scena “1915 l’esodo”, con letture di documenti storici e melodie del periodo. Le letture saranno a cura di Felice Longhi, con musica di Gianfranco Cerreto (tenore) e Luigi Signori (pianoforte).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136