QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Fondo, gli eventi de La Ciaspolada. Holzknecht: “Forte legame con gli alpini”

lunedì, 4 dicembre 2017

Fondo – Il paese della Val di Non e l’intera comunità nonesa si preparano ai primi eventi de La Ciaspolada 2018 che si annuncia da record. Il primo appuntamento è in programma a Fondo (Trento) venerdì 8 dicembre con la “Staffetta della Memoria”, poi altri eventi saranno promossi fino al 6 gennaio quando si svolgerà la 45esima edizione de La Ciaspolada.Gianni Holzknecht - Ciaspolada

Di seguito l’intervista a Gianni Holzknecht (nella foto), il presidente della Società Podistica Novella, A.s.d. di Fondo, che è anche presidente del comitato organizzatore de “La Ciaspolada”.

Presidente, la macchina organizzativa della Ciaspolada 2018 è già a buon punto?

“Tutto è pronto, sono mesi che ci stiamo lavorando per arricchire una manifestazione che fa da richiamo a livello internazionale. Dal 1973, l’inverno in Val di Non, in Trentino, fa rima con La Ciaspolada: la corsa con le ciaspole, le racchette da neve, che si svolge ogni anno il 6 gennaio. La Ciaspolada si articola in due sezioni: una gara agonistica, dedicata agli atleti, e una ludico-motoria dedicata a chiunque abbia voglia di trascorrere una giornata divertente sulla neve. Ogni anno il percorso varia a seconda dell’innevamento. Per questo anche il percorso de La Ciaspolada 2018 si deciderà negli ultimi giorni”.

Quali sono le novità della 45esima edizione?

“Tante. Una su tutte è il legame con gli Alpini che nel 2018 organizzeranno l’Adunata a Trento e in quest’ottica è nato un gemellaggio tra l’Adunata delle penne nere. I concorrenti indosseranno un pettorale con il logo della grande festa alpina in programma a maggio 2018, nel quale appare una colomba, che vuole rappresentare l’idea di pacificazione dei popoli nel centenario della fine della Grande Guerra. Inoltre sarà redatta una classifica speciale dedicata a tutti i concorrenti che appartengono alle sezioni Ana di tutta Italia, premiando le più competitive, ma anche le più numerose. Inoltre non va dimenticato che le racchette da neve sono attrezzi utilizzati dagli alpini fin dalle sue origini e che nelle prime edizioni della competizione nonesa furono proprio le penne nere, delle quali faceva parte il fondatore della Ciaspolada (Alessandro Bertagnolli ndr.) a prestare agli organizzatori quelle necessarie per consentire ai concorrenti di gareggiare. In quest’ottica nel 2018 si rinsaldano ancor di più i rapporti all’insegna di due manifestazioni popolari”.

Gli eventi collaterali?

“Numerosi sono gli appuntamenti, si parte già in questa settimana. A Sarnonico da venerdì 8 dicembre sarà aperta la mostra “Storie di solidarietà: gli alpini e la difesa della popolazione” (a Palazzo Morenberg dal 8 dicembre al 24 dicembre nei weekend e dal 26 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni 10-12 e 16-20 ndr ). Si tratta di un percorso espositivo dedicato alla memoria della presenza alpina nelle grandi emergenze del nostro paese ed alle missioni di pace che hanno visto protagoniste le penne nere. Due mostre fotografiche (“Gli alpini e la neve, dalla tregua di Natale alla ritirata di Russia”, la seconda “Da Gemona ad Amatrice, quarant’anni di solidarietà alpina”) racconteranno il grande cuore degli alpini. Inoltre ci saranno iniziative di solidarietà, una “Cuore Alpino” che sarà organizzata a Fondo e in Val di Non dai gruppi alpini con il ricavato che sarà devoluto a “Casa Sebastiano” di Coredo. Inoltre ci saranno mercatini, concerti ed intermezzi musicali, giochi per bambini e una speciale baita totalmente dedicata alla regione Marche, duramente colpita dal sisma, che propone prodotti tipici in sostegno del loro territori”.

Il primo grande appuntamento?

“L’8 dicembre con la Staffetta della Memoria, lanciata un anno fa per ricordare Alessandro Bertagnolli, il fondatore della Ciaspolada nel 1973, e saranno gli alpini a dare vita ad otto dei gruppi che porteranno a turno la fiaccola da Tret a Fondo. Poi si proseguirà con una serie di manifestazioni a Fondo e in Val di Non fino al 6 gennaio quando alle 10.30 ci sarà il via alla 45esima edizione de La Ciaspolada”.

Le iscrizioni a “La Ciaspolada 2018″ sono aperte – Info: novella@ciaspolada.it; tel. 0463 830180; www.ciaspolada.it.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136