QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Elezioni Comunali: urne aperte fino alle 21 in 141 Comuni. A Trento e Rovereto il test più importante

domenica, 10 maggio 2015

Trento – Urne aperto oggi fino alle 21, per rinnovare sindaci e consigli in 141 municipi della provincia (e in 109 dell’Alto Adige). Le operazioni di scrutinio inizieranno questa sera. I centri più importanti sono: Trento e Rovereto, con rispettivamente 97 mila e 30 mila aventi diritto al voto. Qui la presentazione e le sfide più importanti.

Nel complesso gli elettori chiamati alle urne sono 361.581, di cui 175.967 maschi e 185.614 donne.Elezioni comunali trentino

Nei comuni con meno di 3 mila abitanti gli elettori troveranno stampati sulla scheda i nomi dei candidati alla carica di sindaco e il simbolo della lista collegata. Per votare il sindaco basta tracciare un segno sul simbolo della lista che lo sostiene. È anche possibile tracciare un segno solo sul nome del sindaco. È possibile, inoltre, esprimere fino a due preferenze per i candidati consiglieri, scrivendo il cognome e se necessario, in caso di candidati omonimi, anche il nome negli appositi spazi previsti sulla scheda. Non è possibile votare per una lista diversa da quella del sindaco scelto.

In questi comuni è previsto un turno di ballottaggio, due settimane dopo, quindi domenica 24 maggio, nel caso nessun candidato ottenga almeno il 50% dei voti al primo turno.

Invece, nei Comuni con più di 3 mila abitanti gli elettori troveranno stampati sulla scheda i nomi dei candidati alla carica di sindaco affiancati dal simbolo o dai simboli della lista o delle liste che li sostengono. Per votare l’elettore può tracciare un segno sul simbolo di una lista, con la possibilità di esprimere fino a due preferenze per il consiglio comunale.

In questo caso il voto espresso viene attribuito automaticamente anche al candidato sindaco collegato a tale lista.  anche possibile tracciare un segno solo sul nome del sindaco. Le preferenze, che vanno espresse con il cognome del candidato e se necessario, in caso di candidati omonimi, anche con il nome, si devono riferire esclusivamente a candidati della lista votata. Non è possibile votare contemporaneamente per un candidato sindaco e per una lista che non lo appoggia.

Il comune più piccolo in cui si vota è quello di Massimeno con 121 elettori. Le sezioni elettorali sono 417. Gli elettori dei comuni di Trento di Rovereto riceveranno una seconda scheda per l’elezione dei consigli circoscrizionali. Elezioni rinviate a Castelfondo, in quanto non sono state presentate candidature.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136