QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Da Dimaro Folgarida a Ville d’Anaunia: incontro di Daldoss coi sindaci dei nuovi Comuni nati dalle fusioni

mercoledì, 1 giugno 2016

Dimaro – “Ora la vera sfida che avete davanti è quella di creare comunità, di valorizzare il processo di fusione portando a compimento il progetto di aumentare il tasso di coesione fra paesi e individui che prima si consideravano separati. Questa è la vostra vera scommessa, una “fase due” nella quale la Provincia sarà al vostro fianco, aiutandovi a strutturare meglio i vostri comuni ed a superare le difficoltà, che non mancheranno, per fare della fusione amministrativa un processo di aggregazione dei cittadini”.Daldoss sindaci

E’ con queste parole che, portando il saluto del presidente Ugo Rossi impossibilitato a partecipare all’incontro, l’assessore alla coesione territoriale ed enti locali Carlo Daldoss ha accolto in Piazza Dante i neo sindaci dei nuovi comuni nati dalle recenti fusioni.

All’invito dell’assessore Daldoss hanno risposto i primi cittadini dei Comuni di Altavalle Matteo Paolazzi, Altopiano Vigolana Davis Perazzoli, Amblar Don Giuliano Marches, Borgo Chiese Claudio Pucci, Borgo Lares Giorgio Marchetti, Cembra Lisignago Damiano Zanotelli, Contà Fulvio Zanon, Dimaro Folgarida Andrea Lazzaroni, Madruzzo Michele Bortoli, Pieve di Bono Prezzo Attilio Maestri, Porte di Rendena Enrico Pellegrini, Primiero S.Martino di Castrozza Daniele Depaoli, Sella Giudicarie Franco Bazzoli, Treville Matteo Leonardi, Vallelaghi Gianni Bressan, Ville d’Anaunia Francesco Facinelli.

L’incontro ha rappresentato una prima occasione di confronto tra sindaci e assessore – era presente anche il presidente del Consorzio dei Comuni Paride Gianmoena – sui “primi passi” che i nuovi comuni nati dalle fusioni dovranno ora affrontare, sapendo che i cittadini che hanno votato per la fusione si attendono di cogliere subito i vantaggi e le ricadute positive.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136