QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Commezzadura, i carabinieri scoprono piantagione di marijuana. Altri guai per due solandri

domenica, 10 settembre 2017

Commezzadura – I carabinieri della Compagnia di Cles hanno scoperto una coltivazione di marijuana e sequestrato una quindicina di piante. I militari sono arrivati alla piantagione considerando alcune condizioni accertate durante le perquisizioni, domiciliari e personali, eseguite a carico dei due giovani solandri arrestati nei giorni scorsi. In una rimessa di una delle abitazioni ispezionate, la stessa casa dove è stata trovata una pianta di marijuana alta 2 metri, i carabinieri avevano notato arnesi da giardinaggio, vasi non colmi, e, messe da parte proprio vicino a questi, un certo numero di bottiglie in plastica, contenitori che poi si sono rivelati utili all’individuazione della coltivazione. Bottiglie in plastica erano accantonate anche nel garage in uso all’altro ragazzo, il quale aveva archiviato sul suo cellulare alcune recenti foto che lo ritraevano in compagnia dell’amico, e di altri giovani della zona, in un bosco, alle prese con una coltura di piante di canapa indiana. La coltivazione non era molto distante dalla residenza dei due, né dalle più comode vie di comunicazione così da poter far fronte all’impiccio di dover trasportare le giuste quantità d’acqua per l’irrigazione, ha spinto gli investigatori a rastrellare i sentieri della zona.

A Piano di Commezzadura i limitari hanno individuato, trcarabinieri cles1a la boscaglia, uno sentiero segnato da bottiglie in plastica. Risalendo il ripido cammino per un centinaio di metri i carabinieri sono arrivati ad un terrazzamento costruito tra la macchia per coltivarvi una quindicina di piante di marijuana. Gli arbusti, che avevano raggiunto un’altezza media di un metro e mezzo, sono stati rimossi e sequestrati per le successive analisi di laboratorio. I ventenni sono stati anche denunciati per coltivazione di droga. I carabinieri della Compagnia di Cles hanno anche eseguito perquisizioni a carico di alcuni altri ragazzi della zona. Due di loro, entrambi minorenni, sono stati trovati in possesso di quantità di marijuana, oltre al rinvenimento di grinder e bilance di precisione, e saranno segnalati all’autorità di governo quali assuntori di sostanza stupefacente.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136