QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Val di Sole: scoperti con cocaina e francobolli LSD, coppia trentina arrestata dai carabinieri

lunedì, 6 febbraio 2017

Cles – Possedevano cocaina e francobolli LSD, coppia trentina arrestata dai carabinieri. Nella loro auto avevano 30 grammi di cocaina, in casa francobolli di LSD, bilancia di precisione e i più classici strumenti per il confezionamento dello stupefacente. Li hanno scoperti i Carabinieri della Compagnia di Cles nel weekend.

carabinieri Cles 10

A finire in manette una coppia di trentenni residente in Val di Sole, lui già conosciuto negli ambienti giudiziari per reati legati allo smercio di droga. È stato un controllo alla circolazione stradale a mettere nei guai i ragazzi.

I componenti di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile li hanno fermati in prossimità di Cles e, secondo la prassi, hanno censito i loro nomi ed interrogato la banca dati in uso alle forze di polizia sul conto dei medesimi e del veicolo in uso per verificare la sussistenza di “controindicazioni”. Il precedente in materia di smercio di droga a carico dell’uomo ha portato i graduati ad ispezionare il veicolo ed a rinvenire, nel porta oggetti di una portiera, dove forse era stato frettolosamente riposto, un involucro in cellophane contenente 22 grammi di cocaina.

Le perquisizioni personali, eseguite presso gli uffici del comando carabinieri di Cles, hanno in seguito portato al reperimento di altri 9 grammi circa della medesima sostanza.

In casa dei due i militari hanno anche trovato, oltre a modiche quantità di hascisc e marijuana, cinque francobolli di LSD, un classico bilancino nonché molteplici ritagli di nailon trasparente, del genere comunemente usato per confezionare dosi, pronti all’uso. Con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio la coppia è stata tratta in arresto. La coppia ha trascorso il fine settimana agli arresti domiciliari, in attesa del processo presso il Tribunale di Trento con “rito direttissimo”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136