QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cles: la best practice di Melinda al convegno ad Alliste per le Patate Novelle di Galatina D.o.P.

sabato, 30 aprile 2016

Cles - Con la relazione dal titolo “Melinda, il valore della Cooperazione”, Davide Luchesa, responsabile commerciale del Consorzio Melinda, è intervenuto durante il convegno organizzato dall’Associazione Produttori Patate Novelle di Galatina che si è tenuto ieri ad Alliste (Lecce). Luchesa melinda

Il Convegno, che ha visto la partecipazione di università, esperti e produttori, ha celebrato il riconoscimento D.O.P. per il tubero pugliese e ne ha discusso le opportunità di sviluppo a pochi mesi dal riconoscimento da parte dell’Unione Europea (“Patata Novella di Galatina D.o.p.” – Gazzetta Ufficiale del 23-09-2015).

L’intervento di Luchesa ha ripercorso le tappe fondamentali della nascita del Consorzio Melinda, dall’unione in Cooperative dei frutticoltori delle Valli del Noce, al riconoscimento, avvenuto nel 2003, da parte dell’Unione Europea del marchio D.O.P. alle mele di varietà Golden Delicious, Red Delicious e Renetta Canada. 

È un caso più unico che raro quello di Melinda – ha detto nel suo intervento Davide Luchesa – “Al nostro Consorzio oggi aderiscono 16 cooperative di oltre 4.000 famiglie di frutticoltori che coltivano circa 6.700 ettari di meleti nella Val di Non e Val di Sole, in Trentino.  Fin dalla sua fondazione nel 1989, Melinda è cresciuta con continuità e costanza fino a ottenere nel 2003 la DOP e diventare oggi una delle principali realtà italiane ed europee del mercato ortofrutticolo. 

Di pari passo all’azienda è nato, cresciuto e si è rafforzato il marchio Melinda che consente ai consumatori di individuare facilmente mele di qualità oggettivamente superiore, un brand che oggi può vantare il 99% di awareness fra le famiglie dei consumatori italiani – più del 50% delle mele Golden acquistate in Italia hanno sulla propria buccia l’inconfondibile bollino blu Melinda. Un percorso a lungo termine di investimenti oculati e ben ripartiti sulla qualità della produzione, distribuzione, comunicazione, marketing e promozione che ha portato il brand ad essere riconoscibile e identificabile come prodotto di alta qualità”.

Oltre a Davide Luchesa del Consorzio Melinda, al convegno sono intervenuti Pietro Santamaria, docente della Facoltà di Agraria di Bari, Amedeo Maizza dell’Università del Salento, Gianluca Nardone, Direttore Dipartimento Agricoltura della Regione Puglia, Pantaleo Piccinno della Coldiretti Lecce. Anche Paolo De Castro, Presidente e coordinatore della Commissione Agricoltura dell’Unione Europea, pugliese DOC, ha voluto inviare le sue congratulazioni per l’importantissimo riconoscimento ottenuto tramite un videomessaggio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136