QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Cles, i progetti della Giunta Mucchi. Il sindaco: “E’ in atto un cambiamento”

mercoledì, 21 ottobre 2015

Cles (Al. Pa.) – La “capitale” della Val di Non sta cambiando volto. Un estate e autunno da urlo, con numerose manifestazioni e interventi per migliorare l’arredo urbano.

A distanza di quattro mesi dall’elezione, abbiamo intervistato il sindaco Ruggero Mucch(nella foto sotto).

Sindaco Mucchi, cosa è cambiato in questi mesi? 

“I rapporti con cittadini e turisti. L’impronta che abbiamo dato come Giunta è quella di essere più vicini alla gente, di orgRuggero Mucchi 12anizzare eventi che siano di attrazione per residenti e turisti. E dalla mia impressione questo cambiamento c’è stato ed è stato apprezzato”.

Quali sono stati i momenti più importanti?

“Penso all’estate clesiana, che ha catalizzato l’attenzione per mesi, richiamando davvero tanta gente, poi all’autunno con le tradizionali manifestazioni, culminate con il week end di Pomaria, quindi le mostre che stanno proseguendo e coinvolgendo un pubblico sempre più numeroso”.

E sulle opere pubbliche?

“Qui il discorso va diviso in due: un primo aspetto è quello della finanza locale che è – da anni – taglieggiata e quindi le risorse a disposizione dei Comuni – compreso Cles – sono sempre meno. Dall’altro lato – essendo stati eletti a maggio – la mia Giunta ha dapprima tracciato una fotografia sulle opere in corso, quelle programmate e quelle da finanziare, quindi sono state indicate le priorità”.

I cantieri quando apriranno? 

“Il prossimo anno ne saranno aperti almeno quattro e interesseranno tutta Cles, quindi sarà un anno un po’ particolare. Purtroppo coincideranno tutti assieme, ma passata la fase critica degli interventi, si apriranno nuovi scenari per la nostra località. Interverremo su viabilità e scuole, saranno sistemati i marciapiedi, quindi la centrale elettrica, opere consistenti che ci vedranno impegnati per tutto il 2016″.

E sul fronte della cultura?

“Anche qui abbiamo un grande progetto, il Palazzo Assessorile sarà  ristrutturato e reso più accogliente per le diverse manifestazioni e rassegna che anche quest’anno hanno catalizzato l’attenzione di un vasto pubblico”.

Avete anche avviato la programmazione della città?

“Siamo nella fase iniziale ed entrerà nel vivo nel 2016 la pianificazione urbanistica che coinvolgerà tutti, cittadini e associazioni, quindi passeremo al piano dei centri storici e infine al piano del commercio. Il nostro modo di operare sarà – come avvenuto in questi mesi – essere vicini ai cittadini  e coinvolgerli. Quest’anno è stato fatto sulle diversi manifestazioni, il prossimo anno sarà sulle grandi scelte di Cles”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136