QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cles: festeggiati i trent’anni di fondazione dei Nu.vol.a della Val di Non

domenica, 18 ottobre 2015

Cles – Grande festa per i trent’anni dei Nu.vol.a a Cles (Trento). In mattinata si è svolta la cerimonia a Cles, alla presenza del sindaco Ruggero Mucchi e i colleghi della Val di Non, del Governatore Ugo Rossi e dell’assessore alla Protezione Civile Tiziano Mellarini, i consiglieri provinciali Rodolfo Borga e Lorenzo Ossanna e numerosissime autorità locali e rappresentanti della Comunità di Valle, dei Carabinieri, delle Guardie Forestali e dei Vigili del Fuoco, oltre ad una folta platFesta Nuvola Val di Nonea di volontari e simpatizzanti che hanno voluto portare con la loro presenza una testimonianza di affetto e condivisione dei valori del volontariato.

Oggi sono stati celebrati i 30 anni dalla costituzione dei Nu.vol.a. Val di Non, il nucleo dell’Associazione Nazionale Alpini fondato nel 1985 e facente parte della protezione civile trentina.  Il Governatore Ugo Rossi ha voluto esprimere “un sentito e sincero grazie a quegli alpini che inizialmente hanno pensato e hanno poi saputo portare avanti questa avventura e a tutti coloro che vi si impegnano”.

“Sono uomini – ha detto – che lavorano per l’uomo e per le comunità, con la capacità di sapere che il mondo non finisce nei nostri confini e i bisogni sono anche più lontani”. “Dunque grazie – ha detto il Governatore – per quello che fate e per come lo avete saputo fare”. Ugo Rossi ha poi reso noto che l’assessore Mellarini recentemente ha assunto l’incarico di coordinatore degli assessori alla Protezione Civile a livello nazionale. Mellarini, nel suo intervento, connotando il volontariato come “l’identità cristallina del Trentino”, ha fatto notare come la numerosa presenza della autorità locali e cittadine alla cerimonia di oggi sia “indice di un grande affetto nei confronti del mondo del volontariato stesso, che esalta i valori dell’Autonomia, non solo all’interno del nostro territorio”.

“La solidarietà, soprattutto e l’impegno civico – ha aggiunto – sono i valori che “contraddistinguono i volontari come persone del fare e non dell’attendere”. L’assessore, inoltre, ha ricordato l’elevata professionalità raggiunta dalla Protezione Civile trentina, di cui i Nu.vo.la. fanno parte, frutto di impegno e dedizione all’innovazione e all’uso delle nuove tecnologie.

Nel corso della cerimonia il Governatore Rossi ha consegnato un riconoscimento al capo Nu.vol.a. Giorgio Debiasi, il quale ha ricordato le tante attività prestate dai volontari: dal primo intervento in Valtellina del 1987 fino al più recente, effettuato assieme ai Vigili del Fuoco in Val di Fassa e la storia del nucleo Val di Non, dal primo direttivo ad oggi, che saranno raccolte in una pubblicazione. A suggellare l’impegno dei Nu.vol.a nonesi, anche la presenza di alcune personalità della cittadina polacca che in passato ha ricevuto aiuto e solidarietà dai volontari trentini, oltre a rappresentanti della comunità monastica delle Orsoline in Polonia che, sempre grazie a loro, ha potuto realizzare un centro protetto per donne in difficoltà e una scuola materna.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136