QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cles, accordo triennale tra i Consorzi Melinda e La Trentina

venerdì, 21 aprile 2017

Cles - Firmato un accordo triennale tra il Consorzio La Trentina e il Consorzio Melinda che amplia così la propria offerta con frutti della stessa qualità controllata. Per i prossimi tre anni Melinda commercializzerà le ciliegie prodotte dai soci della OP La Trentina. Il prodotto verrà distribuito con il marchio “Amici di Melinda” a garanzia della medesima qualità di tutte le referenze offerte dal Consorzio. L’accordo appena siglato consentirà all’azienda di consolidare il proprio ruolo di fornitore specializzato italiano per le ciliegie “tardive” sul mercato interno ed estero, di fatto anticipando la stagione di reperibilità dei frutti che saranno disponibili per tutto il periodo compreso tra il mese di luglio e la prima metà di agosto.

Michele Odorizzi, Melinda

Molto soddisfatti entrambi i rappresentanti delle due OP coinvolte in questa operazione. “Si tratta di una partnership che darà sicuramente buoni frutti”,  afferma Michele Odorizzi (nella foto), presidente del Consorzio Melinda. “Agire in sinergia con altre importanti realtà ha sempre contraddistinto il modo di operare del nostro Consorzio – continua – siamo felici che anche questa collaborazione si concretizzi e crediamo sarà utile sia nell’ottica di tutelare la frutticoltura come entità economica e sociale del Trentino, sia per garantire sempre al consumatore una qualità di filiera che oggi è un marchio di fabbrica del nostro territorio”. Il presidente de “La Trentina”, Rodolfo Brochetti, è convinto che “l’accordo permetterà di valorizzare al meglio le ciliegie di elevatissima qualità del nostro territorio, ottenute grazie alla vocazione delle nostre zone e all’esperienza e professionalità dei nostri soci”. Conclude infine ribadendo “l’importanza che due realtà vicine collaborino in maniera reciproca per il raggiungimento di obiettivi comuni”.

L’attenzione di Melinda al mondo delle ciliegie è iniziata qualche anno fa, ma in pochissimo tempo ha riscontrato un elevato successo sul mercato grazie all’ottima qualità dei frutti. Il Consorzio ha da subito deciso di investire in questa direzione, destinando consistenti risorse al miglioramento di tutte le fasi della filiera, orientato all’ottenimento di prodotti rispondenti agli altissimi standard previsti. Nel 2016 è stato inaugurato il nuovissimo centro di lavorazione – uno stabilimento di 1500 metri quadrati presso la sede C.O.Ce.A. a Segno.

Qui si svolgono alcune importantissime operazioni come la selezione e l’analisi dei frutti, sia a mezzo dell’occhio esperto del personale che delle macchine d’ispezione predisposte sulla linea. La macchina per la lavorazione, che ha previsto un investimento di circa 1 milione di euro, è dotata di Cherry Vision Unitec Technology, l’esclusiva tecnologia per la rilevazione della qualità interna ed esterna delle ciliegie. Permette di rilevare calibro, colore, difetti interni ed esterni, morbidezza, assenza o meno di gambo, grado Brix. L’Hydrocooler, il sistema in grado di raffreddare velocemente le ciliegie, consente di lavorare i frutti in macchina prolungando di fatto la loro shelf life.

La ciliegie “Amici di Melinda”, così come le “Melinda”, sono tutte coltivate sotto telo: questo permette di evitare il danneggiamento e la spaccatura dovuti a intemperie e fenomeni di cracking. Il clima delle montagne trentine e la particolare esposizione al sole assicurano poi una consistenza e un sapore unici. La tecnologia a disposizione oggi del Consorzio Melinda nel nuovo stabilimento, insieme alla qualità oggettiva delle ciliegie trentine, permette di offrire esclusivamente frutti polposi, di grande calibro, estremamente dolci, croccanti e duraturi apprezzatissimi da trade e consumatori.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136