QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Alla guida con alcol e droga: controlli straordinari sulle strade della Val di Sole. Il bilancio

lunedì, 14 settembre 2015

Cles – Fine settimana dedicato al contrasto delle condotte devianti e dei comportamenti a rischio. I Carabinieri della Compagnia di Cles, rafforzando il consueto dispositivo di vigilanza del territorio nella fascia oraria notturna, hanno posto in atto prolungati servizi di controllo del della circolazione stradale e, con personale in abito borghese, verificato la sussistenza delle più comuni forme di devianza presso luoghi di pubblico intrattenimento e ritrovo e feste all’aperto.

I controlli hanno interessato la Val di Sole e sono stati coordinati dalla Stazione di Rabbi, con la quale hanno collaborato anche militari di Mezzana, Vermiglio e dell’Aliquota Radiomobile.carabinieri cles1

I risultati conseguiti confermano, purtroppo, come sempre più spesso minori facciano un esagerato uso di alcolici nonché la preoccupante propensione, da parte dei più grandi, di mettersi alla guida consapevoli di aver esagerato nell’assunzione di bevande alcoliche o di sostanze stupefacenti ovvero disinteressati ai pericolosi effetti che tali condotte possano avere e su se stessi e su terzi incolpevoli, primi fra tutti i compagni di viaggio.

La predisposta attività di polizia ha portato al ritiro di quattro patenti di guida in conseguenza dell’accertata violazione della norma del Codice della Strada che punisce la guida in stato di ebbrezza. Uno dei contravventori, avendo fatto registrare un tasso di alcolemia di 1,51 G/L, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, gli altri puniti con una sanzione amministrativa del pagamento di una somma  da  euro 527 a euro 2.108.

Due giovani, uno dei quali già incorso in analoga violazione, sono stati trovati in possesso di modiche quantità di marijuana e segnalati all’Autorità di Governo: i predetti potranno vedersi sospendere la patente di guida, il passaporto ed il porto d’armi. A tre diciassettenni colti nell’atto di assumere alcolici è stata contestata la violazione della Legge Provinciale a tutela dei minori dalle conseguenze legate al consumo di bevande alcoliche, che prevede una sanzione pecuniaria da 50 a 500 euro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136