QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Addio allo chef Ivano Panizza, lo piangono il Sebino e la Val di Sole. I funerali a Gussago

giovedì, 29 ottobre 2015

Iseo- Addio allo chef Ivano Panizza. E’ morto a 39 anni lo storico chef de l’Osteria ai Nidrì di Iseo (Brescia) e oggi la il Sebino e la val di Sole piangono Ivano. Il funerale si terrà domani alla 10.30 a Gussago (Brescia), poi la salma verrà trasferita a Vermiglio, paese natale di Ivano, dove alle ore 15 si terrà una messa di suffragio.

Lo chef solandro è morto in una clinica bresciana dopo un’operazione all’ernia. Lascia la compagna Elena e il figlio Morgan. A Vermiglio lo piangono il padre Dario dell’Eden Hotel del Tonale, le sorelle Franca, Anna, Luisella.  Aveva pianificato di riaprire il ristorante l’8 novembre dopo la convalescenza, ma lui non ci sarà più. E molti sono i dubbi su quanto accaduto durante l’intervento chirurgico.

 Al ristorante Nidrì la serranda è abbassata, i clienti e gli amici passano a portare le condoglianze: lo chef Ivano, che piaceva tanto ai clienti per la sua bravura e la simpatia, non sarà più dietro ai fornelli. Lo chef era conosciuto a Iseo e in Franciacorta e le comunità di Iseo, Gussago e Vermiglio sono unite nel dolore per la morte del gestore de l’Osteria ai Nidrì di Iseo (Brescia).

Era nato a Vermiglio (Trento) nel 1976, poi si era trasferito in bassa val di Sole e infine a Gussago con la compagna Elena. Gestiva l’Osteria ai Nidri di Iseo. Era conosciuto e stimato anche oltre i confini della Franciacorta e del Sebino e la notizia della sua morte ha colpito le comunità bresciane e trentine.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136