QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

A Cles un workshop estivo di danza: venerdì lo spettacolo conclusivo

lunedì, 3 agosto 2015

Cles – L’associazione Pro Cultura Centro Studi Nonesi, d’accordo con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Cles propone un workshop estivo di danza e uno spettacolo conclusivo. Il progetto si articola in due fasi.palazzo cles

Le lezioni
Nel corso della settimana dal 2 al 7 agosto la ballerina Paola Zadra sta tenendo delle lezioni di pilates, danza classica e danza contemporanea. Sono previsti inoltre dei momenti di laboratorio creativo nei quali si prepareranno dei pezzi da presentare nella serata conclusiva.

Al corso partecipa un gruppo di allievi della maestra Paola Zadra, proveniente direttamente dalla Germania. Sono tutti adulti che svolgono lavori diversi, ma sono accomunati dal fatto di avere una grandissima passione per la danza e una forte motivazione.

Lo spettacolo conclusivo
La serata che concluderà il workshop sarà una sorta di viaggio nelle sale del prestigioso Palazzo Assessorile di Cles. Lo spettacolo è previsto venerdì 7 agosto 2015 alle 21:00. Il tema proposto sarà il viaggio in tutte le sue sfaccettature (geografico, storico, personale). La serata prevede momenti di danza (con Paola Zadra e i suoi allievi), di musica (con Maitea) e letture (a cura di Pro Cultura) riguardanti questo argomento, che è anche inerente alla mostra presente nel palazzo in quel periodo, cioè la scarpa e le calzature nella storia.

Il titolo della serata sarà “In viaggio in musica e danza”. Si prevede uno spettacolo itinerante all’interno delle splendide sale, nel quale il pubblico sarà portato a compiere un percorso emotivo attraverso varie proposte artistiche, che culmineranno nella parte danzata nella Sala Baronale del Palazzo. Le letture saranno proposte dall’associazione Pro Cultura.

PAOLA ZADRA
Paola Zadra, nata a Cles nel 1983, scopre la grande passione per il ballo all’etá di sette anni, quando entra a far parte del gruppo folcloristico del paese e successivamente del Gruppo Speranza Giovane. All’etá di diciannove anni si trasferisce a Innsbruck, dove inizia a studiare danza classica presso una piccola accademia per poi spostarsi a Monaco di Baviera e diplomarsi in danza contemporanea e pedagogia della danza all’accademia Iwanson con il massimo dei voti, una borsa di studio ed il riconoscimento di studentessa dell’anno. Ha seguito poi un corso parauniversitario in danza creativa e artistica (2008) presso la TU di Monaco ed un master in teatro fisico presso la RHUL di Londra (2013).

Dal 2007 insegna in diversi centri di danza in piú cittá europee, crea opere coreografiche per rassegne e festival di danza teatro e contemporanea ed é attiva come danzatrice in piccole produzioni al momento in Germania (Berlino e Braunschweig), nel passato anche a Monaco, Amsterdam, Barcellona e Londra. Dal 2015 é membro del collettivo “Konnektiv Bantu Vier” di Berlino.

Lei è convinta che non si debba per forza iniziare a tre anni con la danza; anche a 24, 37, 65 si puó arrivare a risultati sorprendenti se ci si applica e si ha questo grande desiderio.

PRO CULTURA CENTRO STUDI NONESI
Associazione culturale

La Pro Cultura Centro Studi Nonesi è un’associazione di promozione sociale che ha sede a Cles e si propone di svolgere attività nei settori della storia, dell’arte, della cultura in generale.

Le proposte organizzate dal 1977, anno della sua costituzione, a questa parte sono molto vaste ed altrettanto varie. Si va dai concorsi fotografici, alla stampa di libri, dalle conferenze alle gite culturali, dall’organizzazione di manifestazioni teatrali al cineforum. Merita certamente di essere ricordato il “Premio Cles di Poesia” che ha visto partecipare poeti che poi si sono imposti a livello regionale e non solo. L’associazione ha da sempre collaborato con enti, in particolare con il comune di Cles, e con altre associazioni con lo scopo di proporre cultura in tutte le sue forme.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136