Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, via libera dalla Provincia all’abbattimento dei cinghiali

mercoledì, 18 ottobre 2017

Trento – E’ stato approvato il ddl per favorire l’abbattimento dei cinghiali. Con tre voti favorevoli, due contrari e due astenuti, il disegno di legge 183 proposto da Nerio Giovanazzi (At), Fasanelli (Gruppo misto) e Tonina (Upt) per integrare e modificare la normativa provinciale sulla caccia allo scopo di limitare l’espansione dei cinghiali nel Trentino è stato approvato in terza commissione. Contrarietà da parte della Giunta ma, prendendone atto, Nerio Giovanazzi (Amministrare il Trentino) ha ricordato di aver presentato questa proposta non a vantaggio dei cacciatori ma per le “forti pressioni ricevute dagli agricoltori”, perché i cinghiali danneggiano gravemente i territori di montagna e quindi anche le loro attività produttive. “Se non si permetterà ai cacciatori di abbattere i cinghiali nel corso della stagione venatoria – ha sottolineato il consigliere – sarà impossibile contenerne il radicamento”.

 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136