QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Trento: messaggio di pace del vescovo Lauro, fiaccolata e veglia di preghiera

domenica, 1 gennaio 2017

Trento – Messaggio di pace del vescovo di Trento, monsignor Lauro Tisi: “Dio ha nella non-violenza la sua forza”. L’arcivescovo Lauro ha presieduto in cattedrale il pontificale di Capodanno, nella solennità di Maria Madre di Dio e 50esima Giornata Mondiale della Pace.

lauro-tisi 1

“In questo primo giorno dell’anno – ha sottolineato nell’omelia, monsignor Lauro Tisi (nella foto), – potremmo fare l’elogio del perdere tempo, recuperando la gioia del silenzio e dell’ascolto, la gratuità d’incontri liberati dalla fretta e dalla narrazione di se stessi. In questo silenzio la donna di Nazareth ha sperimentato che Dio salva. Salva, anzitutto dalla violenza. Il Bambino di Betlemme è l’icona di un Dio che ha nella non-violenza la sua forza, come ci ricorda papa Francesco nel messaggio per la Giornata mondiale della pace. Solo dal di dentro di ognuno di noi può prendere le mosse la rivoluzione cristiana che ha il suo nucleo nell’amore senza se e senza ma”. Amate i vostri nemici, – ha concluso l’Arcivescovo. – Questa e non altro è la nostra vittoria”.

Nel pomeriggio a Trento sono state attivatele iniziative per la Giornata Mondiale della Pace.  Tema di quest’anno: «La non-violenza: stile di una politica per la pace» (titolo del messaggio di Papa Francesco).

Alle 15.30 nella chiesa di S. Antonio c’è stata la testimonianza del vescovo Paolo Bizzeti, vicario apostolico in Anatolia (Turchia).
Quindi alle 17 è partita la fiaccolata nel cuore della città e la veglia di preghiera in cattedrale guidata dall’arcivescovo Lauro.

Il tutto è stato organizzato dalla Commissione diocesana Pastorale Sociale, Giustizia e Pace, Custodia del Creato. Anima il canto il coro Sacra Famiglia di Rovereto, diretto da Marco Pompermaier. Le offerte raccolte saranno devolute a sostegno dell’attività di monsignor Paolo Bizzeti.

CHI E’ MONSIGNOR BIZZETI
Il gesuita Paolo Bizzeti, 69 anni, fiorentino,  fin dagli studi teologici ha manifestato una passione per la Bibbia e il mondo mediorientale, unita a una grande attenzione ai giovani e alle famiglie.

Ha guidato seminari di studio biblico e pellegrinaggi in Medio Oriente e corsi per guide spirituali. Il 14 agosto 2015 è stato nominato vescovo da papa Francesco che gli ha affidato il vicariato apostolico dell’Anatolia (Turchia). Ha raccolto così l’eredità del vescovo Luigi Padovese, un pastore molto amato e vero uomo di pace, martire in Turchia il 3 giugno 2010.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136