QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

PATT: interrogazione e domanda d’attualità di Pattini sull’impianto indoor per l’atletica leggera al campo Coni

mercoledì, 22 febbraio 2017

Trento – Un’interrogazione e una domanda d’attualità al Presidente del Consiglio comunale. Lucia Coppola, è stata avanzata dal capogruppo del PATT, Alberto Pattini (nella foto). Un doppio intervento che suona da sveglia per la Giunta e il sindaco di Trento.Alberto-Pattini 1

INTERROGAZIONE

INFORMAZIONI SULL’IMPIANTO INDOOR PER L’ATLETICA LEGGERA PRESSO IL CAMPO CONI DI CORSO ALPINI I CUI INIZIO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E’ PREVISTO PER IL 10 giugno 2017

In relazione ai lavori per la realizzazione dell’impianto indoor per l’allenamento dell’atletica leggera la cui costruzione è prevista presso il campo CONI di corso Alpini a Trento, sull’area dell’odierna tribuna spettatori sul lato ovest dell’impianto

CONSIDERATO CHE

• Il costo complessivo dell’opera è di 2 milioni e 200 mila erro di cui 1.827.805,70 per i lavori

• a quanto sembra, una prima fase operativa di approntamento è già stata messa in atto e con la prevista scopertura dell’attuale tribuna, prima ancora che sia deliberato circa l’affidamento dell’appalto relativo ai lavori di costruzione

• i futuri lavori interesseranno sicuramente anche la zona delle piste e delle pedane dell’impianto

• non è stato organizzato, a nostra conoscenza, alcun incontro con i responsabili della Federazione italiana di Atletica Leggera e con i consigli direttivi delle Società Sportive che utilizzano l’impianto per definire un piano programmatico che tuteli la possibilità di continuare a svolgere l’attività di allenamento su piste e pedane dell’impianto e garantisca un corretto e sicuro svolgersi delle gare previste in calendario

• non sono, ad oggi state definite e comunicate né la capienza complessiva di atleti che potranno utilizzare, contemporaneamente, l’impianto indoor di prossima realizzazione né quali siano i criteri di accesso per questi atleti

SI INTERROGA IL SINDACO E LA GIUNTA
PER SAPERE :

• la corretta e documentata tempistica dei lavori, sia di approntamento dell’area sia di realizzazione della struttura indoor

• se i lavori per l’approntamento dell’area occupata dalla nuova struttura indoor ed il cantiere per la sua realizzazione limiteranno, anche solo parzialmente, l’uso di piste e pedane dell’impianto

• se è stato organizzato un incontro conoscitivo con la FIDAL e le Società interessate per spiegare tempi e termini dei lavori

• se è stata redatta una programmazione a breve e medio termine che tenga conto dell’attività agonistica già organizzata e da organizzare ( Meeting Città di Trento, Gran Premio Estivo di Mezzofondo, Gare provinciali e Regionali ) prima che il cantiere venga aperto

• se, visto che l’attività di costruzione dell’impianto indoor inibirà le competizioni agonistiche e parte delle possibilità di allenamento degli atleti, si sia pensata una soluzione temporanea alternativa

• se, visto che l’attività di costruzione dell’impianto indoor inibirà le competizioni agonistiche e parte delle possibilità di allenamento degli atleti, non sia il caso di ripensare anche al rifacimento della copertura della pista in sportflex che è stata realizzata 14 anni fa e dovrà, comunque, a breve essere rifatta completamente per garantire una corretta ed ottimale efficienza

• quanti atleti potranno utilizzare, contemporaneamente, l’impianto indoor di prossima realizzazione

• quali saranno i criteri di accesso per questi atleti:
o se solo atleti che praticano atletica leggera o anche altre discipline,
o se esclusivamente atleti di fascia alta di specializzazione o inseriti nell’ambito delle rappresentative nazionali
o se si tratti di atleti della città di Trento, del territorio provinciale o nazionale

• se sia stato già ipotizzato il costo/atleta da richiedere alle società per l’accesso e l’uso della struttura

• quale garanzia sia stata messa in atto per un corretto e veloce andamento dei lavori che non pregiudichi intere annate di allenamento ed agonismo per chi, oggi usa la struttura all’aperto

• quale sia la reale cifra messa a bilancio, nel 2017, per la realizzazione dell’impianto indoor

Consigliere comunale e capogruppo PATT, Alberto Pattini
DOMANDA DI ATTUALITA’

INFORMAZIONI SULL’IMPIANTO INDOOR PER L’ATLETICA LEGGERA PRESSO IL CAMPO CONI DI CORSO ALPINI I CUI INIZIO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E’ PREVISTO PER IL 10 giugno 2017

In relazione ai lavori per la realizzazione dell’impianto indoor per l’allenamento dell’atletica leggera la cui costruzione è prevista presso il campo CONI di corso Alpini a Trento, sull’area dell’odierna tribuna spettatori sul lato ovest dell’impianto

CONSIDERATO CHE

• Il costo complessivo dell’opera è di 2 milioni e 200 mila erro di cui 1.827.805,70 per i lavori

• a quanto sembra, una prima fase operativa di approntamento è già stata messa in atto e con la prevista scopertura dell’attuale tribuna, prima ancora che sia deliberato circa l’affidamento dell’appalto relativo ai lavori di costruzione

• i futuri lavori interesseranno sicuramente anche la zona delle piste e delle pedane dell’impianto

• non è stato organizzato, a nostra conoscenza, alcun incontro con i responsabili della Federazione italiana di Atletica Leggera e con i consigli direttivi delle Società Sportive che utilizzano l’impianto per definire un piano programmatico che tuteli la possibilità di continuare a svolgere l’attività di allenamento su piste e pedane dell’impianto e garantisca un corretto e sicuro svolgersi delle gare previste in calendario

• non sono, ad oggi state definite e comunicate né la capienza complessiva di atleti che potranno utilizzare, contemporaneamente, l’impianto indoor di prossima realizzazione né quali siano i criteri di accesso per questi atleti

SI CHIEDE AL SINDACO E ALLA GIUNTA:

• se i lavori in oggetto andranno ad inibire le manifestazioni sportive già programmate in primavera e nella prossima estate se corrisponde al vero che sia prevista la rimozione della copertura della struttura prima che venga deliberato ed assegnato l’appalto per i lavori.

Consigliere comunale e capogruppo PATT, Alberto Pattini


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136