QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Bolzano è la provincia dove si guadagna di più. I dati della ricerca dei consulenti del lavoro

sabato, 29 aprile 2017

Bolzano – La provincia dove si guadagna di più è Bolzano, mentre Ascoli Piceno dove si guadagna di meno. I dati sono impressionanti, si passa da 1.476 euro mensili di Bolzano a 551 euro di Ascoli Piceno.

La busta paga del lavoratore marchigiano è meno della metà rispetto a quella del collega altoatesino. E’ quanto emerge dal rapporto “Le dinamiche del mercato del lavoro nelle province italiane”, realizzato dall’Osservatorio statistico dei consulenti del lavoro e presentato al nono congresso nazionale, in corso a Napoli.soldi-finanza

Le province con gli stipendi mensili più elevati, dopo Bolzano, sono Varese (1.471 euro), Monza e Brianza (1.456 euro), Como (1.449 euro), Verbano Cusio Ossola (1.434 euro), Bologna (1.424 euro) e Lodi (1.423 euro). A Bolzano va anche il primato con la quota più elevata di occupati (72,7%), mentre quella con il tasso di occupazione più basso è Reggio Calabria dove lavorano solo 37,1 persone su 100. Dal 2° al 19° posto troviamo le province nelle quali sono occupati più di due terzi della popolazione in età lavorativa: Bologna (71,8%), Belluno e Modena (68,8%), Parma (68,7), Milano (68,4%), Lecco e Forlì- Cesena (68,3%), Reggio nell’Emilia (68,2%), Siena (67,9%), Cuneo e Pordenone (67,7%), Firenze e Pisa (67,5%), Arezzo (67,4%) e Lodi (67%) ed altre tre province.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136