QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Corvatsch: emozioni in famiglia con il baby freestyle e un nuovo park. Le novità

sabato, 13 dicembre 2014

Corvatsch – Emozioni in famiglia con il baby freestyle. Un baby park per imparare le evoluzioni sugli sci in tutta sicurezza, ma anche corsi per i più piccoli ed escursioni con le ciaspole a due passi da St. Moritz.

La montagna come un grande parco giochi. Al Corvatsch, il comprensorio svizzero engadinese, una giornata sugli sci si trasforma in un’occasione di divertimento per tutta la famiglia. Lo snowpark (nella foto Andrea Badrutt) , uno tra i più belli delle Alpi, ospita infatti un’area per principianti e bambini che quest’anno è stata ampliata e propone la possibilità di avvicinarsi al freestyle, una delle discipline più trendy, in modo graduale e in completa sicurezza.

Corvatsc Badrutt

Baby freestyle
Per chi si annoia sulle piste battute, il Mini Park propone 3 kicker e 4 elementi jib, mentre i più grandi possono divertirsi nella Fun zone, con 6 kicker e 12 elementi jib, oppure, per i più esperti, c’è la World Cup line, con 3 kicker e 3 jib-sections. Ma i “piatti forti” sono la halfpipe di 130 metri x 6,8 di altezza e il bagjump (un materasso di 15 x 15 metri) dove atterrare dolcemente dopo evoluzioni doc. Lo snowpark si trova nella zona dello skilift Mandra e prevede anche una chill-out area per riprendersi con calma… Aprirà a novembre ma solo da metà gennaio sarà completo, mentre per la halfpipe bisogna aspettare metà febbraio circa. L’accesso è gratuito tranne che per il bagjump (5 CHF al giorno).

Due baby park per i futuri campioni
Per i piccoli che vogliono avvicinarsi allo sci in pista, invece, c’è la Scuola Sci Svizzera Corvatsch. Nelle sedi di Silvaplana e Sils vengono organizzati corsi per bambini di tutte le età. Il kids club Snowlino prevede un’introduzione allo sci in modo simpatico ed è riservato ai bambini di 3 e 4 anni. C’è anche un locale riscaldato per giochi vari e i corsi hanno luogo il martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.30 alle 12. A partire da 4 anni si passa allo Snowgarden Sils, dove con la mascotte Snowli e gli istruttori specializzati i ragazzi diventeranno piccoli campioni. Gli orari sono dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 16. La scuola offre assistenza anche nelle ore del pranzo. Questi gruppi di bambini principianti si chiamano “Blue Prince/Princess” e “Blue Ski King/Queen”, mentre chi è già più bravo seguirà la “Red Ski League” per finire poi nella “Black League”. Una settimana con i corsi delle “League” costa 230 CHF se si fa la mezza giornata, 330 CHF con giornata intera. La supervisione dei bambini (pranzo) costa 20 euro al giorno. Lo Snowlino, invece, 50 euro al giorno.

Non solo sci
Non ci si diverte solo sugli sci. Una delle esperienze più belle da vivere in famiglia è passeggiare con ai piedi due ciaspole o racchette da neve. Un’attività perfetta per fare quattro risate in famiglia, magari con la baita come meta. Oltre al famoso Lake Trail, che porta dalla stazione intermedia di Furtschellas (2.312 m) alla baita Ustaria Rabgiusa (3,6 km – 2/3 ore), da quest’anno è possibile provare il Peak Trail (5,5 km – 2,5/3,5 ore), escursione d’alta quota che richiede un buon allenamento e parte dalla stazione a monte del Furtschellas, a quota 2.800, per scendere all’Ustaria Rabgiusa e rientrare alla stazione intermedia. Con 36 CHF (ca. 29 euro, 49 CHF ca. 40 euro per il Peak Trail) si noleggiano le ciaspole e si acquista il biglietto della funivia, con 49 CHF (40 euro, 62 CHF per il Peak Trail) si ha diritto anche al pranzo all’Ustaria Rabgiusa.

Skipass a soli 35 CHF
Grazie alla promozione “Hotel e skipass”, per gli appassionati della neve che pernottano nei circa 100 alberghi convenzionati per più di una notte, lo skipass per l’intera durata del soggiorno costa solo 35 CHF (meno di 30 euro) a persona e al giorno. Questa offerta è valida per l’intera stagione invernale, dal 18 ottobre 2014 al 25 maggio 2015, nei circa 100 alberghi che aderiscono all’iniziativa, di ogni categoria. Nell’offerta è compreso anche l’utilizzo gratuito dei mezzi pubblici in tutta l’Alta Engadina.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136