QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, via alla 2015 CEV Cup: la guida a Vojvodina Ns Seme Novi Sad-Diatec Trentino di domani sera in Serbia

lunedì, 3 novembre 2014

Trento – Scatta ufficialmente la 2015 CEV Cup. Domani sera, martedì 4 novembre, si gioca infatti la gara d’andata del primo turno (i sedicesimi di finale) della seconda più importante competizione continentale per club; dopo sei partecipazioni consecutive alla CEV Champions League (impreziosite da tre vittorie fra 2009 e 2011), l’ENERGY T.I. Diatec Trentino inaugurerà il suo torneo affrontando a domicilio i serbi del Vojvodina NS Seme Novi Sad. Fischio d’inizio alle ore 19.30, con diretta su Radio Dolomiti.trento trentino volley Prima foto di squadra stagionale

QUI ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO
Incappata sabato sera a Verona nella prima sconfitta stagionale, la Trentino Volley cerca in Europa l’immediato riscatto per cancellare la prestazione opaca offerta al PalaOlimpia e provare, se possibile, ad ipotecare il passaggio del turno già nella gara d’andata. Il calendario fittissimo di appuntamenti, la precaria condizione di alcuni giocatori della rosa ed il lungo viaggio verso Novi Sad (iniziato già domenica sera) sono però fattori che offrono inevitabilmente ulteriori difficoltà.

“La nostra partecipazione alla 2015 CEV Cup presenta tante incognite ma l’affrontiamo con la voglia di arrivare sino in fondo – presenta il torneo dei gialloblù Radostin Stoytchev – . Rispetto alla Champions League è diversa la formula, che si basa solo su scontri ad eliminazione diretta, e anche la modalità di svolgimento. Ci troveremo a giocare sempre partite molto delicate e decisive, con margini di errori ridottissimi e contro avversari che almeno inizialmente conosceremo poco. Non avevamo mai avuto modo di disputare questa manifestazione, sarà quindi un’assoluta novità anche per me. Lo scontro nei sedicesimi di finale è subito una bel test per le nostre ambizioni: sfidiamo una squadra di grande tradizione come il Novi Sad, con tanti giocatori giovani in cerca di affermazione che faranno di tutto per metterci in difficoltà”.

Il tecnico bulgaro ha deciso di risparmiare la trasferta in Serbia all’opposto Gabriele Nelli, rimasto a Trento per curare il problema agli addominali che lo limita da un paio di settimane, e a disposizione avrà quindi solo dodici giocatori che andranno tutti a referto. Con ogni probabilità lo starting six visto in campo nelle prime quattro gare di SuperLega verrà confermato in toto, compreso il libero Max Colaci che in questa circostanza staccherà la 200^ presenza ufficiale in maglia gialloblù, dopo che Birarelli una settimana fa ha fatto 300 e sabato Burgsthaler è arrivato a quota 100.

SECONDA PARTECIPAZIONE GIALLOBLU’ IN COPPA CEV
E’ la seconda partecipazione assoluta in Coppa Cev della storia della Trentino Volley, l’ottava di sempre in Europa tenendo conto anche delle sei presenze consecutive in CEV Champions League fra il 2008 e 2014. L’unico precedente nella competizione è riferito alla stagione 2004/05: la Società gialloblù iniziò la sua corsa in Top Teams Cup, ospitando al PalaTrento il girone a quattro della prima fase di qualificazione che comprendeva anche Famagusta (Cipro), Strassen (Lussemburgo) e Rotterdam (Olanda) da cui venne sconfitta e quindi eliminata passando, grazie al secondo posto conseguito nella Pool, in Coppa CEV. La formazione allora allenata da Prandi si qualificò agli ottavi di finale vincendo ad Odense (Danimarca) un nuovo girone di qualificazione a quattro. L’avventura terminò proprio nel turno successivo, per mano delle due sconfitte per 3-1 dall’Ankara fra il 7 e 15 dicembre 2004. Tenendo conto di tutte le partite disputate, nelle competizioni europee la Trentino Volley ha sin qui giocato 70 gare: il bilancio è di 56 vittorie (26 al PalaTrento, 30 in trasferta) e 14 sconfitte (11 in Champions League, 2 in CEV e 1 in Top Teams Cup).

TERZA VOLTA IN SERBIA
Domani la Trentino Volley disputerà per la terza volta una partita in Serbia, paese già visitato in occasione delle trasferte della fase a gironi della CEV Champions League 2012 e 2013. Curiosamente entrambi i precedenti match serbi erano stati sostenuti nello stesso impianto, la Sc Sumice Arena, che il 25 ottobre 2011 fu teatro del 3-0 imposto al Partizan Termoelektro mentre il 12 dicembre 2012 vide la Trentino Diatec imporsi per 3-1.

GLI AVVERSARI
La Trentino Volley fa visita ad una realtà storica del panorama pallavolistico serbo quale il Vojvodina Ns Seme Novi Sad. La squadra della città che conta quasi quattrocentomila abitanti, situata nel nord del paese, sulle rive del Danubio -importante centro culturale ed industriale – ha visto fra le sue fila muovere i primi passi campioni di assoluto livello come i fratelli Grbic (Vladimir e Nikola) ed altri giocatori del calibro di Geric, Mester, Boskan, Kovac e Miijc.

Per i primi trent’anni di attività (è stata fondata addirittura nel 1946) ha disputato solo tornei di livello minore, prima di affermarsi prepotentemente a livello nazionale in Yugoslavia. Fra gli anni ’80 e ’90 ha collezionato scudetti (11) e Coppe Nazionali (7) in serie, trovando anche onore internazionale con il terzo posto in Coppa Campioni ottenuto nelle edizione 1989 e 1996. Il risultato più recente di maggior prestigio è il quarto posto finale nella Top Team Cup 2006, dopo che la Società aveva però iniziato nel frattempo già a disputare solo il campionato serbo (vinto due volte – 2004 e 2007) per il frazionamento del territorio slavo. La 2015 CEV Cup fa registrare, dopo un solo anno di assenza, il suo ritorno nelle coppe europee grazie al secondo posto finale ottenuto in patria alle spalle della Stella Rossa che l’ha superata nella finale scudetto in quattro gare (3-1).

Nella rosa, completamente autoctona e tradizionalmente molto giovane, il giocatore di maggior spicco è lo schiacciatore Milan Katic, già inserito nel roster della Serbia per la World League 2014. Quello più esperto e per questo anche capitano è invece il palleggiatore Veljko Petkovic, già vice di Grbic all’Olimpiade di Sydney 2000 poi vinta proprio dall’allora Yugoslavia.

Arriva a questo match dopo aver perso l’imbattibilità nel campionato serbo proprio nell’ultima giornata, a causa del ko al tie break accusato sul campo della Stella Rossa che l’ha fatta retrocedere dal primo al terzo posto in classifica. La rosa del Vojvodina NS Seme Novi Sad: 1. Stevan Simic (c), 2. Lazar Kolaric (l), 3. Bosko Bojicic (c), 4. Cedomir Stankovic (c), 5. Borislav Petrovic (c), 7. Milos Nadazdin (o), 8. Milan Katic (s), 9. Igor Jovanovic (p), 12. Nikola Pekovic (l), 13. David Mehic (s), 14. Nedjeliko Radovic (p), 15. Veljko Petkovic (p), 16. Drazen Luburic (o), 17. Mihajlo Stankovic (s), 18. Miodrag Milutinov (s). Allenatore Strahinja Kozic.

LA FORMULA
La 2015 CEV Cup prevede la disputa di sei doppi turni (andata e ritorno) di gare (Sedicesimi, Ottavi, Quarti di finale, Challenge Round, Semifinali e Finale) ad eliminazione diretta: supera il turno la squadra che nell’arco delle due gare ottiene il maggior numero di punti, assegnati come in campionato: 3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per il successo al tie break, 1 per la sconfitta al tie break (golden set a 15 in caso di parità di punti – stesso sistema dei Playoffs 12 di CEV Champions League). In occasione del Challenge Round le squadre qualificate affrontano la seconda peggior classificata e le migliori terze dei sette gironi della Main Phase di 2015 CEV DenizBank Champions League che entrano nella competizione solo in quel preciso momento.

I PRECEDENTI
Quello di domani sarà il primo incontro assoluto della storia delle due Società. In CEV Champions League la Trentino Volley ha però sfidato in precedenza già quattro volte un team serbo.

GLI ARBITRI
La gara sarà diretta da Aleksandar Vinaliev, primo arbitro bulgaro proveniente da Varna, e dal rumeno Tudor Pop, secondo arbitro di Cluj. Nessuno dei due vanta precedenti rispetto alla Trentino Volley.

RADIO ED INTERNET
Il match verrà trasmesso in diretta integrale da Radio Dolomiti, emittente partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 19.25 circa. Sul sito www.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze del network regionale e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136