QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Trento si tiene stretta fattore campo e secondo posto: splendido 3-0 sull’Azimut Modena davanti ai 4.000 del PalaTrento

lunedì, 20 febbraio 2017

Trento – Per il prestigio ma soprattutto per la classifica. La Diatec Trentino rilancia le proprie ambizioni di secondo posto finale in regular season di SuperLega UnipolSai 2016/17, conquistando l’intera posta in palio al termine di un 66° derby dell’A22 giocato in maniera impeccabile e spettacolare. Superando per 3-0 di fronte al proprio splendido pubblico l’Azimut Modena, la formazione trentina ha infatti mantenuto la propria posizione in classifica ancora prima di sapere il risultato di Perugia e, al tempo stesso, cancellato con un colpo di spugna l’opaca prova di Civitanova.

volley-diatecCome già accaduto nelle precedenti quattordici partite interne stagionali, il fattore PalaTrento è riuscito ancora una volta a fare la differenza; dopo Perugia, Civitanova e Verona, un’altra diretta concorrente ai piani alti ha dovuto lasciare i tre punti nell’impianto di via Fersina, esaurito in ogni ordine di posto. Gli emiliani, gli ultimi ad ottenere una vittoria in Trentino lo scorso 25 aprile, hanno combattuto alla pari per i primi due set prima di arrendersi poi ben presto nel corso del terzo parziale. Decisiva la maggior lucidità ed aggressività mostrata dai padroni di casa nei momenti importanti del match; con un Lanza incisivo al servizio (4 ace) e “cattivo” in attacco (47%) ed un Nelli continuo a rete (13 punti col 55%) la squadra di Lorenzetti ha fatto suoi gli sprint dei parziali d’apertura e poi, sul 2-0, ha dilagato. Oltre alla battuta, a segno 7 volte con appena 9 errori, eccezionale anche il contributo offerto dal muro e l’intensità mostrata in difesa. Un successo meritatissimo ed indimenticabile, anche perché per lunghi tratti Lorenzetti ha schierato in campo, complice l’ingresso di Tiziano Mazzone al posto di Urnaut, ben quattro giocatori del sestetto titolare cresciuti nel proprio vivaio.

La cronaca del match. Per il 66° derby dell’A22 Angelo Lorenzetti sceglie di apportare una unica ma importante modifica nello starting six della sua Diatec Trentino: in diagonale a Giannelli c’è infatti Nelli, preferito a Stokr; gli altri cinque titolari sono Urnaut e Lanza in posto 4, Solé e Van de Voorde al centro, Colaci libero. L’Azimut Modena schierata da Tubertini prevede Orduna al palleggio, Vettori opposto, Ngapeth e Petric schiacciatori, Holt e Le Roux centrali, Rossini libero. L’impatto migliore sulla gara ce l’ha Trento che, sospinta dal proprio splendido pubblico, parte a tutta col servizio e si spinge velocemente sul 6-2, grazie anche all’apporto dei centrali in fase di ricostruita. Dopo il time out ospite, Modena prova a rifarsi sotto con Holt e Ngapeth (7-5 e poi 9-8), ma Nelli ha il braccio caldo e sino al 10-8 respinge il tentativo di aggancio, che però si materializza subito dopo con Petric, letale in contrattacco (10-10). La Diatec Trentino riparte allora con un muro di Giannelli sul posto 4 francese, due attacchi di Urnaut ed un altro block dello sloveno su Vettori (16-13). Anche in questo caso la sospensione richiesta da Turbertini porta i suoi frutti perché i geminiani pareggiano i conti già a quota 17 con Ngapeth. Il finale di parziale è tiratissimo; sul 20-20 si scatena Lanza al servizio e Tine risponde presente in attacco (22-20). E’ lo strappo vincente, perché Trento si tiene stretto il cambiopalla e chiude sul 25-23.

L’Azimut prova a replicare in avvio di seconda frazione, con Holt e Le Roux subito efficienti al centro della rete e l’attacco di palla alta dei locali in difficoltà (4-6, 5-9). Lorenzetti interrompe il gioco e getta nella mischia Tiziano Mazzone (già in campo nel finale del precedente set) al posto di Urnaut; la sua squadra risponde bene perché con Lanza incisivo a rete ritrova subito contatto (9-11) e poi mette addirittura la freccia (13-12) dopo che Tubertini ha a sua volta chiesto time out. Nella parte centrale è Nelli a fare la voce grossa (18-16); l’opposto toscano picchia forte, non imitato dal suo omologo emiliano (errore per il 22-19). In questo caso però Trento non riesce a capitalizzare il vantaggio e si fa raggiungere proprio sul 24-24, dopo che gli avversari hanno annullato tre palle set. Ai vantaggi sono i muri del neoentrato Mazzone (Daniele) e Giannelli su Ngapeth a firmare il 2-0 (27-25).
La lotta punto a punto riprende nel terzo periodo (5-5, 9-9), in cui Lorenzetti si riaffida ad Urnaut al posto di Mazzone. A fare la voce grossa è sempre Nelli, coadiuvato da Lanza (ace per il 12-10). Pippo è ispiratissimo dai nove metri e quasi da solo firma l’ulteriore allungo (16-10). I titoli di coda arrivano in fretta; al servizio si esalta anche Urnaut, mentre a muro Van de Voorde fa sempre buona guardia (22-14). Modena rialza la testa: il 66° derby dell’A22 è di Trento, che chiude 25-18 proprio con Lanza, l’mvp assoluto.

“Questa vittoria porta la firma in calce del mio Assistant Coach, Simoni, perché è stato soprattutto per merito suo se stasera Nelli e Tiziano Mazzone hanno giocato titolari offrendo un grande contributo alla causa” ha dichiarato al termine della partita l’allenatore Angelo Lorenzetti, lasciando poi volutamente spazio proprio a Dario Simoni. “Era da tempo che preparavamo questa partita, molto prima dell’ultima settimana – ha commentato l’Assistant Coach - . L’abbiamo giocata al massimo delle nostre possibilità, il servizio ha funzionato come volevamo: siamo riusciti a trovare spesso in ricezione l’obiettivo che avevamo individuato. Tutti hanno offerto un contributo altissimo in questo fondamentale e poi il resto è arrivato di conseguenza.

La Diatec Trentino tornerà in campo al PalaTrento già mercoledì 22 febbraio alle ore 20.30 per affrontare l’Exprivia Molfetta nel ventiseiesimo turno di regular season (anticipato di una settimana rispetto al programma originario). Prevendita biglietti già attiva attraverso i consueti canali e su internet al link http://www.vivaticket.it/ita/event/trento-vs-molfetta/94923.

Di seguito il tabellino della gara della ventiquattresima giornata di regular season SuperLega UnipolSai 2016/17, giocata stasera al PalaTrento.

Diatec Trentino-Azimut Modena 3-0
(25-23, 27-25, 25-18)
DIATEC TRENTINO: Solé 7, Nelli 13, Lanza 13, Van de Voorde 2, Giannelli 2, Urnaut 12, Colaci (L); Mazzone T. 1, Mazzone D. 1, Stokr. N.e. Burgsthaler, Antonov, Blasi, Chiappa. All. Angelo Lorenzetti.
AZIMUT: Ngapeth E. 12, Le Roux 7, Vettori 16, Petric 9, Holt 5, Orduna 1, Rossini (L); Onwuelo, Massari, Piano. N.e. Ngapeth S., Salsi. All. Lorenzo Tubertini.
ARBITRI: Pasquali di Ascoli Piceno e Braico di Torino.
DURATA SET: 28’, 36’, 23’; tot 1h e 27’.
NOTE: 4.000 spettatori per un incasso di 44.855 euro. Diatec Trentino: 9 muri, 7 ace, 9 errori in battuta, 5 errori azione, 49% in attacco, 53% (39%) in ricezione. Azimut: 6 muri, 3 ace, 18 errori in battuta, 7 errori azione, 43% in attacco, 36% (24%) in ricezione. Mvp Lanza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136