QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Trento riprende la propria marcia in SuperLega: Monza lascia strada dopo cinque set al PalaTrento

domenica, 27 novembre 2016

Trento – Il ritorno al PalaTrento dopo due gare in trasferta ha sorriso alla Diatec Trentino, che in un sol colpo ha ritrovato la vittoria in SuperLega che le mancava da due settimane e, grazie ai punti incamerati, ha certificato la propria qualificazione diretta ai quarti di finale di Del Monte® Coppa Italia 2016 (foto di Marco Trabalza).volley-trento-diatec

Il doppio obiettivo è stato centrato grazie all’affermazione al quinto set sulla Gi Group Monza nel match valevole per il dodicesimo turno di SuperLega UnipolSai, il penultimo del girone d’andata. Grazie ai due punti appena incamerati, la squadra di Angelo Lorenzetti resta in corsa per il platonico titolo di Campione d’inverno, che verrà deciso allo sprint con Lube (prima con due lunghezze in più) e Modena (terza a meno uno), squadre che si affronteranno proprio domenica prossima al PalaPanini. Tutte le possibilità restano quindi ancora aperte per Giannelli e compagni, bravi stasera ad interpretare al meglio l’impegno nella prima parte del match, contraddistinte da percentuali stellari in attacco, e a ritrovare il piglio giusto nel quinto set, dopo aver subito la rabbiosa reazione degli ospiti fra finale di terzo ed intero quarto parziale. L’ingresso di Stokr, autore di un’ottima quinta frazione, e la costanza di rendimento mostrata per tutta la gara da Solé (mvp del match con 13 punti, l’80% a rete e 4 muri) e Lanza (19 palloni vincenti col 58%) alla fine hanno fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte trentina, nonostante l’asse tedesca della Gi Group Hirsh-Fromm (43 punti in due) abbia cercato sino in fondo di rompere le uova nel paniere alla squadra di casa.

La cronaca del match. Lorenzetti recupera Van de Voorde, alle prese con l’influenza sino a martedì sera, ma nello starting six al centro della rete preferisce Daniele Mazzone e Solé; gli altri cinque titolari sono Giannelli in regia, Nelli opposto, Lanza (alla sua 216^ partita con la maglia di Trentino Volley, numero che lo fa diventare il quinto giocatore più presente di sempre) e Urnaut schiacciatori, Colaci libero. La Gi Group Monza si presenta al PalaTrento con Jovovic al palleggio, Hirsch opposto, Fromm e Botto in posto 4, Beretta e Verhees centrali, Rizzo libero. L’avvio della gara è vibrante, con le due squadre che partono a mille lavorando bene fra attacco e difesa (5-5 e 8-8); la prima vera accelerazione la regala allora Giannelli con un ace su Fromm per l’11-9. Botto risponde con un muro a uno su Lanza che vale l’immediata parità (11-11) e poi anche la successiva a quota 13 con un attacco, dopo che Urnaut aveva siglato il 13-11.

Lo sloveno però è ispiratissimo e, grazie anche alle difese di Giannelli, realizza altri due break point consecutivi per il 16-13 (time out Falasca); alla ripresa del gioco sale in cattedra Nelli (ace) che firma il +5 (19-14) mettendo di fatto il sigillo sul primo parziale, perché poi i padroni di casa sulle ali dell’entusiasmo dilagano (22-16 e 25-18).

La Diatec Trentino parte bene anche nel secondo set (3-1), costruendosi con Urnaut subito un break ma in questo caso Monza replica immediatamente con Fromm, prima pareggiando i conti a quota 8 e poi mettendo la freccia con lo stesso tedesco al servizio (10-11). I gialloblù non si scompongono e ripartono con Lanza e due muri consecutivi di Mazzone su Botto per il 15-12; Monza reagisce di nuovo con lo stesso capitano trovando la parità sul 18-18. Il time out di Lorenzetti si rileva provvidenziale; dopo i trenta secondi di chiarimento coi suoi ragazzi, Trento riparte con Urnaut (20-18) e poi con Solé (muro e ace per il 23-20); il 2-0 (e la conseguente certezza della qualificazione nei quarti di finale di Coppa Italia) arriva sul 25-22 col cambiopalla garantito ancora da Tine.

Molto equilibrato il terzo parziale, con la Gi Group che risponde colpo su colpo ai padroni di casa (5-4, 10-10) poggiandosi sulle schiacciate spesso vincenti della coppia di posto 4 Botto-Fromm. I sorprendenti servizi in salto di Daniele Mazzone consentono alla Diatec Trentino di costruirsi il primo vero vantaggio del set (17-14), ma Monza risale sino al 18-18. Si va quindi allo sprint (21-21), regolato in favore di Monza da un errore di Urnaut a rete (21-23) e dai successivi cambiopalla di Hirsch (22-25).

Sulle ali dell’entusiasmo, i brianzoli partono sparati anche nel quarto periodo (0-4) rispondendo bene al tentativo di rimonta dei padroni di casa (da 4-5 a 4-8) con due block consecutivi. Lorenzetti getta nella mischia Stokr e Antonov per Nelli e Urnaut, ma gli avvicendamenti non riescono a scuotere la squadra che continua a faticare molto in fase di cambiopalla (6-13 e poi 7-16). Il tie break diventa molto più di una probabilità sul meno dieci (7-17), ma prima che si materializzi sul PalaTrento c’è ancora spazio per un generoso tentativo di rimonta trentina (12-19) guidata da Lanza, che però si dissolve in fretta (14-23 e poi 16-25).

Nel quinto set l’impatto migliore ce l’ha Trento (5-2), in cui Stokr resta in campo per Nelli. Proprio Jan guida suoi all’ulteriore allungo con muro ed attacco (8-4 al cambio di campo) ma in seguito Monza risale sino al meno uno (11-10). La squadra di Lorenzetti non regala più nulla e con Lanza vola verso la sesta vittoria consecutiva casalinga (15-11).

“Commentare un risultato come questo vuol dire sempre raccontare due o più partite in una – ha spiegato al termine della gara l’allenatore Angelo Lorenzetti - . Nella prima, ovvero sino a metà del terzo set, abbiamo dimostrato grande attenzione ai particolari e messo in atto giocate di livello straordinario; nella seconda invece abbiamo sofferto la combattività di Monza, squadra con una mentalità molto aperta e per nulla remissiva. Nel quinto set siamo poi tornati su buoni livelli, specialmente in difesa, e anche grazie alle scelte operate col servizio ci siamo guadagnati la vittoria che ci consente di restare nelle prime posizioni della classifica”.

Il girone d’andata della regular season di SuperLega per la Diatec Trentino si concluderà domenica prossima, 4 dicembre, a Molfetta con la sfida sul campo dell’Exprivia che prenderà il via alle ore 18 (diretta Radio Dolomiti e Sportube.tv). Il match verrà preparato dai gialloblù a partire da martedì mattina, dopo un intero lunedì dedicato al riposo. Di seguito il tabellino della dodicesima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2016/17 giocata questa sera al PalaTrento.

TABELLINO
Diatec Trentino-Gi Group Monza 3-2
(25-18, 25-22, 22-25, 16-25, 15-11)
DIATEC TRENTINO: Urnaut 13, Mazzone D. 12, Giannelli 3, Lanza 19, Solé 13, Nelli 11, Colaci (L); Antonov, Stokr 8, Van de Voorde, Mazzone T.. N.e. Burgsthaler, Blasi, Chiappa. All. Angelo Lorenzetti.
GI GROUP: Beretta 3, Hirsch 24, Fromm 19, Verhees 1, Jovovic 2, Botto 13, Rizzo (L); Forni 4, Galliani 1, Dzavoronok, Daldello, Brunetti. N.e. Terpin. All. Miguel Angel Falasca.
ARBITRI: Braico di Torino e Cappello di Siracusa
DURATA SET: 27’, 30’, 27’, 25’, 16’; tot. 2h e 4’.
NOTE: 3.792 spettatori, per un incasso di 23.382 euro. Diatec Trentino: 8 muri, 6 ace, 22 errori in battuta, 12 errori azione, 51% in attacco, 49% (21%) in ricezione. Gi Group Monza: 8 muri, 2 ace, 19 errori in battuta, 4 errori azione, 49% in attacco, 54% (26%) in ricezione. Mvp Solé.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136